Andy Rubin, capo di Android, si dimette

948
0
CONDIVIDI

Google ha appena annunciato sul suo blog ufficiale che Andy Rubin non sarà più capo di Android. Una delle menti che ha dato vita al sistema operativo mobile per eccellenza sarà sostituito da Sundar Pichai, che ricopre attualmente il ruolo di senior VP di Chrome e Apps. Durante l’annuncio, il CEO Larry Page, ha sviolinato qualche dato a favore di Android, come gli oltre 750 milioni di dispositivi Android attivati ​​a livello globale e le oltre 25 miliardi di applicazioni scaricate da Google Play.

Da quanto si evince dal post sul blog, Rubin ha deciso di dimettersi di sua spontanea volontà. Ma voltiamo pagina. La nomina di Pichai, che gestirà sia Android che Chrome, può farci immaginare un futuro sempre più unificato delle due piattaforme. Chissà, magari in futuro Android e Chrome OS saranno per Google quello che iOS e OS X sono per Apple.

Ora non ci resta che conoscere il futuro di Rubin. Certo, dopo aver portato Android sul tetto del mondo, i suoi progetti non potranno che ritenersi ambiziosi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS