iWatch: avrà un proprio iOS ma la batteria da problemi

1009
0
CONDIVIDI

Emergono nuovi dettagli sul presunto orologio Apple. Questa volta è Bloomberg a dire la propria in merito a tale iWatch, notizie confermate anche dalle fonti di The Verge. In sostanza, tali fonti rivelano che questo orologio è uno dei progetti preferiti di Jony Ive, il mago del design Apple. Ive avrebbe addirittura ordinato diverse “scatole” di orologi sportivi Nike per studiarne le forme. Ciò conferma quanto detto fino ad oggi, ovvero che tale orologio sarà disegnato da Ive e dalla sua squadra di 100 ingegneri.

L’iWatch eseguirà una versione di iOS appositamente studiata per esso, quindi niente adattamenti mal riusciti in stile iPod nano. Ciò che più complica la vita agli ingegneri Apple è la durata della batteria. Essendoci poco spazio a disposizione, le dimensioni della batteria non possono che essere contenute e quindi poco capienti. L’obiettivo finale è quello di raggiungere almeno i 4/5 giorni di autonomia tra una ricarica e l’altra, ma attualmente i prototipi non arrivano ad un paio di giorni. Problemi emergono anche nel ramo connettività, con Apple che vorrebbe aprire le porte di questo suo nuovo dispositivo iOS anche agli sviluppatori di terze parti.

iWatch

Apple ha tutto il tempo per risolvere tali problemi, ma la posta in palio è alta. Dopo il progetto TV mai sbocciato, questo iWatch potrebbe essere l’ancora di salvataggio per gli azionisti Apple. Con Google che si appresta a lanciare entro quest’anno i propri Google Glass, la scommessa “orologio” potrebbe risultare vincente, o un totale fallimento.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS