Samsung migliora la sicurezza di Android

742
1
CONDIVIDI

 

Come annunciato la settimana scorsa al Mobile World Congress, Samsung sta collaborando con Centrify per migliorare “la sicurezza e l’ambito della gestione“, il tutto per colmare delle lacune nella piattaforma Android. Con il nome “Knok” dato da Samsung, questo nuovo software aggiunge il supporto ad una serie di caratteristiche per Android.

Il primo di questo è il supporto al “Advanced Microsoft Exchange ActiveSync”, un supporto che Apple utilizza ormai da cinque anni, nel 2008 con iPhone OS 2.0. La seconda funzione si chiama “on-device AES a 256 bit”, si tratta di una condizione di default in Exchange di Microsoft per l’impostazione di alcuni criteri. Apple ha iniziato ad utilizzare questa crittografia hardware nei suoi dispositivi con l’iPhone 3GS nel 2009. Una terza funzione è il supporto VPN, un problema noto negli utenti Android che desiderano connettersi a diversi sistemi di rete a distanza. Si tratta anche di una caratteristica che Apple ha iniziato ad adottare nel 2008 con iPhone OS 2.0, c’è da dire che Apple migliora il supporto VPN con ogni aggiornamento software.

SamsungSAFE.030413.003

Un altro obbiettivo di Samsung con Knox è la “containerizzazione” delle app, un accesso alle funzioni per il controllo della sicurezza che Apple chiama “sandboxing app” in iOS.

ios.sandbox.031413

Il sandboxing impedisce alle applicazioni di leggere i nostri dati personali o di modificare i codici di altre applicazioni installate nel sistema. Questa funzione aiuta a contenere le minacce alla sicurezza malware e altro. Questa caratteristica è  fondamentale per i clienti aziendali che non vogliono che i loro utenti memorizzino i dati aziendali su un dispositivo insicuro.

fonte | Apple Insider

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Francesco

    Del contatore Knox che impedisce allo stesso di funzionare in caso di root perché non ne parlate?
    Perché lo scopo è quello, impedire il modding. Della sicurezza dei miei dati personali come utente a Samsung non gliene frega un bel niente, se trovo sullo store un’app che per installarsi mi chiede l’accesso ai dati in memoria, della rubrica, delle chiamate, ecc. non esiste Knox che possa impedire che lo faccia