Mophie ci spiega le linee guida per gli accessori lightning

645
0
CONDIVIDI

Il Vice presidente di Mophie, il signor Ross Howe, ha spiegato durante una conversazione con il New York Times, i processi che devono eseguire i produttori di terze parti per ottenere lo status ufficiale di “IFM”. Alla domanda riguardo il gli accessori con connettori lightning di Apple, lui afferma che i connettori vengono forniti con un chip di autenticazione incorporato.

Quando un accessorio arriva ad Apple per i test, l’azienda può, tramite il numero di serie o di autenticazione, risalire al componente lightning originale. “Se Apple controlla il numero di serie sarebbe in grado di risalire al lotto consegnato a Mophie per i connettori lightning”, così ha riferito Howe. Apple mantiene sotto stretto controllo i canoni per gli accessori aftermark, così da avere anche una esperienza utente coerente. Howe ha ammesso che il connettore lightning può essere duplicato, ma ha sottolineato che il prodotto finale sarebbe di una qualità nettamente inferiore rispetto a quelli approvati da Apple.

Come se non bastasse, le misure di controllo permettono ad Apple di disabilitare il funzionamento di questi prodotti non autorizzati via aggiornamento software.

fonte | Apple Insider

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS