Monitor BenQ VW2430H: la recensione

2951
0
CONDIVIDI

Grazie a BenQ Italia abbiamo potuto testare per un certo periodo un monitor che a molti potrebbe fare gola, ovvero il 24 pollici VW2430H. Sicuramente molti di voi, soprattutto utenti Mac, apprezzeranno questo display che con il suo design minimale e le sue caratteristiche a parità di prezzo, potrebbero tentarvi. In molti, come me, avendo un computer portatile, avranno deciso di “costruirsi” una postazione semi-desktop, ovvero con il portatile chiuso e messo in un angolo collegato però a monitor e periferiche esterne, ma pronto anche per essere usato in solitaria. Il primo ingrediente, se così lo si puo’ chiamare, è appunto il monitor. La scelta di questo è molto importante, perchè dovrà piacerci e ci dovrà accompagnare per lungo tempo. Gli utenti Mac, sicuramente, il primo display a cui pensano è l’Apple Thunderbolt Display, che però non è alla portata di tutti ($$). Esistono anche alternative più economiche ma che sanno il fatto loro.

Il BenQ VW2430H è uno di questi. Diciamo subito che nonostante sia compatibile con tutti i SO è leggermente diretto ad un gruppo di utenti Mac. Il primo aspetto, assolutamente positivo, che ci porta a dire questo è il Design. Come potete vedere dalle foto in questo articolo il monitor presenta una struttura semplice, funzionale e soprattutto di colore bianco, cosa insolita nei monitor, ma che rende il VW2430H stupendo alla vista. Fin da quando arrivò mi ha stupito, e avendo un MacBook di quelli bianchi l’accoppiata era perfetta. Inoltre dobbiamo notare come la sua forma sia abbastanza “strana” per un monitor, ma che è altrettanto piacevole e rilassante. Tralasciando questo ultimo dettaglio, come detto il monitor risulta essere molto compatto e semplice, presenta però molte caratteristiche (anche tecniche) assai interessanti.

DSC_2419 copia

Il Display è in formato 16:9 e presenta una diagonale di 24”, è disponibile però anche la variante da 21,5” (VW2230H). Il monitor possiede un pannello VA LED, cioè una via di mezzo tra i migliori IPS ed i meno performanti TN. La risoluzione è naturalmente Full HD, cioè 1920 x 1080 pixel. Abbiamo inoltre un contrasto che raggiunge il rapporto 5000:1, una luminosità pari a 250 cd/med un angolo di visione di 178/178. In pratica specifiche tecniche da non trascurare.

Come ho detto in precedenza lo “stile” del BenQ VW2430H è un po’ insolito ma a quegli utenti (soprattutto Apple) che prediligono il minimal questo design farebbe sicuramente piacere. Inoltre è da notare la posizione decentrata del tronco e la presenza di quel supporto verde (molto zen direi) destinato al nostro smartphone.

DSC_2430

Altra cosa che ho già anticipato è la robustezza del corpo di tale dispositivo. Ad un primo impatto, essendo rivestito in plastica, potrebbe sembrare poco solido, invece è l’esatto opposto. Il BenQ VW2430H quando lo estrarremo dalla scatola lo avremo diviso in tre pezzi, che osservati attentamente ci sveleranno la robustezza del monitor. Abbiamo infatti la base con la parte inferiore in metallo (che la rende più pesante e quindi più stabile) con una vite che ci servirà per agganciare il tronco anch’esso all’interno in metallo. Per montare il display ci basterà inserire la piastra in metallo del tronco nella fessura posteriore.

[slider crop=”yes” slide1=”http://www.overpress.it/wp-content/uploads/sites/2/2013/02/DSC_2427.jpg” slide2=”http://www.overpress.it/wp-content/uploads/sites/2/2013/02/DSC_2428.jpg” slide3=”http://www.overpress.it/wp-content/uploads/sites/2/2013/02/DSC_2426.jpg”][/slider]

Per quanto riguarda le connessioni abbiamo nella parte posteriore un’entrata DVI, una HDMI ed una D-sub. Poi, oltre a quella della corrente, avremo una porta jack da 3,5mm destinata a delle cuffie o a delle casse. Si, avete capito bene, purtroppo questo monitor non presenta delle casse che sarebbero state sicuramente apprezzate. D’altronde sarebbe stato tale anche un HUB usb ma non si puo’ avere tutto nella vita. Inoltre, per aiutarci nell’organizzazione dei cavi è presente un “raggruppatore” per nascondere i fili dietro al tronco.

DSC_2423 copia

Ultima caratteristica degna di nota del BenQ VW2430H è il menù interno del monitor. Nel lato destro avremo a disposizione oltre che al pulsante di accensione anche 5 tasti a sfioramento che ci permetteranno di accedere al menù e poter settare vari parametri, tra cui il metodo di immagine. Ne sono presenti di diversi, ma il migliore a mio parere è quello standard, infatti alcuni come il M-Book (che dovrebbe essere l’ideale per i Mac) presentano un contrasto troppo elevato. Tra questi è presente anche quello Eco, per risparmiare energia.

[slider crop=”yes” slide1=”http://www.overpress.it/wp-content/uploads/sites/2/2013/02/DSC_2413.jpg” slide2=”http://www.overpress.it/wp-content/uploads/sites/2/2013/02/DSC_2416-copia.jpg” slide3=”http://www.overpress.it/wp-content/uploads/sites/2/2013/02/DSC_2417.jpg”][/slider]

Il Monitor BenQ VW2430H si è dimostrato in questi giorni un monitor eccellente. Il display in fatto di risoluzione e di colori è ottimo, sia che collegato ad un computer che ad una console di gioco. Il Design a me è davvero piaciuto molto, semplice, rilassante, “zen”, in perfetto stile Apple se vogliamo (naturalmente lo dico perchè avendo un Mac ho potuto notare questo). Unica pecca forse l’assenza di casse integrate. Un monitor a mio parere eccellente a rapporto di qualità e prezzo, è disponibile infatti (nella versione da 24 pollici) attorno ai 213€.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS