App Vine: cambiano le condizioni relative all’età minima

904
0
CONDIVIDI

La nuova applicazione di Twitter, Vine, è stata al centro di una piccola polemica su App Store, quando un clip hard pornografico è stato promosso come “I nostri preferiti” poco dopo il lancio dell’applicazione. L’app per il video-sharing richiede ora agli utenti di confermare che la loro età sia superiore ai 17 anni. Tale situazione era già emersa con l’applicazione 500px, che era però stata rimossa da App Store per i soliti contenuti vietati ai minori, prima di tornare anch’essa con il blocco per i minori di 17 anni.

L’aggiornamento di Vine 1.0.5 comprende: correzioni di bug minori, possibilità di condividere su Facebook o Twitter anche dopo aver condiviso un video e bloccare profili.

fonte | appleinsider

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS