Kart1: quando il videogioco incontra la realtà

773
0
CONDIVIDI

Il sogno di ogni videogiocatore del pianeta è che un giorno, chiudendo gli occhi, la realtà si trasformi in videogioco. Da oggi questa realtà la si potrà vivere ad occhi aperti grazie a Kart1, il più innovativo dei Kartodromi elettrici dell’intero panorama italiano. Kart1, infatti, oltre alle tradizionali modalità Racing (prove cronometrate e gara), ha implementato una originale e inedita modalità di “guida interattiva”, una vera e propria rivoluzione che lo rende ad oggi il primo e unico Kartodromo al mondo in cui il videogioco si trasforma in realtà.

“Videogiocare” è molto semplice per tutti gli utenti: dopo aver scelto il proprio Avatar di riferimento, a cui verrà associato il “videogiocatore” durante tutto il percorso, sulla pista verranno proiettati dei simboli sui quali il pilota dovrà assolutamente passare – in alcuni casi prima dei suoi avversari – col proprio Kart per ottenere un punteggio positivo (simbolo della stella), in altri casi dovrà essere bravissimo a schivare quelli negativi (simbolo teschio), in altri, infine, dovrà decidere di mettere in pista le proprie doti di Gambler, per “afferrare” il simbolo casuale (punto di domanda), e scoprire cosa gli ha portato in dono la sorte.

Kart1 panorama

Scopo del gioco è, quindi, quello di raccogliere il maggior numero di “bonus” positivi disseminati lungo il percorso, evitando assolutamente quelli negativi: alla fine della gara o della partita vincerà chi avrà ottenuto il punteggio più elevato.

Per chi fosse interessato: KART1 è situato a Cassano Magnago (VA), all’interno di una struttura di 4.500 Mq, in cui è insediato un tracciato della lunghezza di 400 metri. Possono correre contemporaneamente fino a 12 Kart da adulti e 6 da bambino, che regalano un’esperienza unica, in piena sicurezza e a zero emissioni.

Kart1 bonus

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS