Bloccato in coda nel traffico? Il motivo è matematico

59
0
CONDIVIDI

Il traffico è stressante, soprattutto quando non esiste una causa apparente. I matematici, però, hanno scoperto alcuni dei motivi alla base degli ingorghi stradali e una di queste potresti essere proprio tu.

Gli ingorghi stradali sono nella stragrande maggioranza dei casi dovuti alla saturazione, in pratica le strade sono insufficienti a contenere il flusso di veicoli. Senza contare che spesso anche i cantieri amplificano questa mancanza di spazio per le quattro ruote. I matematici di Car Insurance Guide hanno elaborato tre diverse teorie alla base del traffico.

La prima teoria è chiamata “effetto farfalla” e sostiene che ogni piccolo “disturbo”, come per esempio un guidatore che cerca di spostarsi di corsia, dà origine a una catena di eventi che rallentano la corsa di tutti. Le altre due teorie si ricollegano alla prima. C’è quella delle “onde invisibili” che nasce quando una forza iniziale, quindi un’auto, obbliga altri veicoli a fermarsi. Questi stop alla lunga causano l’arresto a catena di tutti i veicoli che seguono. C’è poi la “tragedy of the commons” , che prende in prestito una teoria economica secondo cui se un bene non appartiene a nessuno ma è liberamente accessibile, vi è una naturale tendenza a sovrasfruttarlo. In questo caso il bene comune sono le strade senza pedaggio che la gente in molti casi preferisce a quelle a pagamento.

fonte | jacktech

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS