Viaggi: quali sono le abitudini prevalenti

194
0
CONDIVIDI

KAYAK, sulla base di ricerche effettuate negli ultimi 90 giorni dai propri utenti, fornisce qualche insight sulle abitudini di viaggio degli italiani, e non solo.

Viaggiare è bello, ma non posso spendere più di 150€…

La meta ideale allora è la Polonia! Il prezzo medio a notte in camera doppia è di circa 60€, quindi perché non pensare a un bel weekend nella romantica Varsavia? Con 80€ in media a notte, invece, potrete lasciarvi conquistare dalle avvolgenti note di un flamenco madrileño che infuoca le notti spagnole. La Germania, si sa, è un po’ più cara: 110€ è il prezzo medio a notte per una doppia.

Ma chi vince il premio di “best traveller” al mondo?

Analizzando il numero medio di notti ricercate per soggiorni in hotel in tutto il mondo, i vincitori sono ovviamente i russi con 5,4 notti in media in hotel, seguiti dai finlandesi a quota 5,2 e dai brasiliani con 4,5. Noi italiani, invece, ci attestiamo a 3,5 notti di soggiorno.

E chi sono i viaggiatori più facoltosi?

Con 203€ di spesa media al giorno per una camera di hotel in Italia, i best in class sono gli indiani, seguiti da norvegesi (175€) e americani (144€), che al comfort non sanno proprio dire di no. Mentre gli italiani ruotano intorno a una media di 93€.

E i più ritardatari?

Penserete agli italiani, e invece siamo tra i più previdenti, perché effettuiamo ricerche per soggiornare all’estero in media 17 giorni prima della partenza.
I più distratti sono gli spagnoli, che s’informano in media solo 11 giorni prima di visitare il nostro Paese; a seguire i tedeschi con 14, i francesi con 15 e gli inglesi – per nulla sprovveduti – con 24 giorni di anticipo in media.

Infografica viaggi

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS