Confiscato portatile a bambina di 9 anni perché scaricava musica

559
1
CONDIVIDI

Quando si cerca di far rispettare le regole bisognerebbe prima guardare chi si ha di fronte. In Scandinavia, le autorità, collaborando con i detentori di diversi copyright, hanno fatto irruzione all’interno di una casa confiscando il portatile “Winnie the Pooh” di una bambina di appena 9 anni, poiché sorpresa a scaricare musica dal noto sito The Pirate Bay.

Secondo TorrentFreak, la polizia ha prima contattato il padre della bambina, chiedendo lui di pagare 600 dollari di multa e di firmare un documento che impedisca la divulgazione di quei file scaricati illegalmente. Quando l’uomo non ha rispettato tale proposta, ecco che la polizia ha fatto irruzione in casa sequestrano il computer della bambina.

Il padre ha dichiarato:

Ho avuto la sensazione che ci fosse gente appartenente alla mafia a chiedermi soldi alla porta. Non abbiamo fatto niente di male con mia figlia. Se gli adulti non sempre sanno come utilizzare il computer e il web, come si può supporre che i bambini o gli anziani – o una ragazza di 9 anni – sappia quello che sta facendo in ogni momento passato on-line?

E come dargli torto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS