Android: sviluppatori rischiano continuamente di essere copiati

569
0
CONDIVIDI

Negli ultimi quattro anni, il sistema operativo di Google, Android, è migliorato di anno in anno. Cupcake, Donut, Eclair, Froyo, Gingerbread, Honeycomb, Ice Cream Sandwich e Jelly Bean hanno permesso alla piattaforma di migliorarsi di volta in volta e continuerà a farlo con la prossima release, Key Lime Pie. Ogni aggiornamento ha portato notevoli miglioramenti sia nell’interfaccia sia nlla stabilità e nella velocità del sistema operativo.

Questi notevoli miglioramenti non sono però da attribuire completamente all’azienda di Mountain View. Infatti, spesso, con il rilasci di un nuovo update, Google, ha integrato all’interno del sistema operativo, un applicazione di terze parti. Gli sviluppatori delle applicazioni per Android sono costantemente in pericolo. Se un app di terze parti riesce a fare talmente tanto successo, da migliorare la piattaforma stessa, Google, potrebbe riproporla in un update come app predefinita. Blocco delle notifiche, tastiere alternative, fotocamera migliorata, editing foto, l’elenco potrebbe continuare all’infinito. Ogni qual volta che Android viene aggiornato c’è uno sviluppatore che sta maledicendo la nuova release.

Non c’è dubbio gli affari sono affari e Google, come Microsoft o Apple, quando si accorgono di funzionalità che potrebbero migliorare notevolmente l’usabilità del proprio sistema operativo,  la acquisiscono. Tutto questo però potrebbe presto danneggiare Android, facendo si che gli sviluppatori smettano di creare applicazioni di successo per non vedersi il proprio lavoro copiato, senza nessun riconoscimento.

fonte | AndroidAuthority

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS