Il biopic su Steve Jobs sarà composto da 3 scene da 30 minuti

1014
0
CONDIVIDI

Aaron Sorkin aveva già dichiarato che il film dedicato a Steve Jobs non sarebbe stato una biografia in senso stretto, “perché è molto difficile comprimere in un film la vita di una persona dalla culla alla tomba”. Per risolvere il problema la star della sceneggiatura hollywoodiana, nonché il creatore di West Wing, ha avuto una delle sue idee uniche (e probabilmente geniali). Il film si baserà solo su 3 scene-episodi che dureranno ciascuno 30 minuti. E ognuna di queste tre scene sarà la presentazione di uno dei prodotti-progetti più importanti da lui creati, ossia il primo computer Macintosh (1984), il NeXT Cube (1990) e il primo iPod (2001). Ogni sequenza si svolgerà in tempo reale (ossia i 30 minuti della storia del film corrispondo a 30 minuti reali) in modo da seguire ogni dettaglio di quella presentazione e creare una sensazione di forte realismo.

Le tre scene scelte, del resto, sono indicative di tre momenti differenti della vita straordinaria di Jobs: la creazione del Mac ha dato a Jobs la prima grande visibilità e ha lanciato la sua leggendaria carriera, il NeXT è stato creato da Jobs poco dopo le sue dimissioni forzate dalla Apple e l’iPod ha letteralmente rivoluzionato le modalità di ascolto della musica e anche lanciato la rivoluzione dei device portatili.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS