Dell XPS 15: la recensione

3578
0
CONDIVIDI

Quest’oggi ci apprestiamo a descrivere le caratteristiche e le sensazioni che ci offre il notebook della Dell XPS 15 (L521X), altro esemplare della serie XPS ormai diretta concorrente dei MacBook di pari dimensioni.

Iniziando la nostra relazione non possiamo non notare come la scocca, se bene decisamente più ampia e pesante, sia praticamente identica a quella del modello già recensito da noi qualche mese fa, l’XPS 13; da cui importa praticamente qualsiasi materiale di costruzione e soluzioni estetiche, aggiungendovi però caratteristiche Hardware sicuramente più adatte ad una fascia meno business le del prodotto.

Le dimensioni del prodotto da noi testato quest’oggi sono: 371 mm di larghezza X 249 mm di profondità e un’altezza omogenea di 23,2 mm, il peso invece in virtù anche del largo impiego di alluminio e leghe nobili risulta essere di 2,7 Kg che raggiungono i 3 Kg se si include l’alimentatore.

Il lid del monitor e i laterali della base sono costruiti in monoblocco di alluminio da cui prendono ovviamente la colorazione, con linee semplici ma estremamente eleganti, stondato alle estremità l’XPS 15 si mostra subito estremamente solido al tatto e decisamente sopra la media per quello che riguarda in generale la consistenza del notebook, compresa la base costruita in lega di magnesio nella quale è incastonata la tastiera risulta essere estremamente resistente e con un’ottimo contrasto estetico nella colorazione più scura con cui si presenta.

Come nel modello Ultrabook, l’XPS 15 ha nella parte inferiore in fibra di carbonio incastonato un coperchietto con i loghi XPS, Windows 7 e Intel che custodisce il product key di Windows.

Display

Cominciamo col dire che il delicato pannello LCD retroilluminato WLed è protetto da una schermatura anti graffio denominata Corning Gorilla Glass, il pannello in dotazione con questo portatile è un 15.6” con una luminanza di 350 cd/m2 (valore in realtà indicato dalla casa ma realmente mai raggiunto e solamente avvicinato nel punto centrale dello schermo con 340 cd/m2 ) e una densità di pixel massima di 141 dpi (valore lontanissimo dai retina display di casa Apple). La retroilluminazione di questo modello è fortemente suffragata da una ottima resa dei livelli di nero pari a circa 0,65 cd/m2 e soprattutto da un interessante contrasto disponibile solo in rarissimi casi in questa categoria di portatili pari a circa 525:1, tutto questo consente di ottenere immagini e colori sempre molto nitidi e mai fastidiosi neanche dopo lunghe sessioni lavorative, anche se il tipo di retroilluminazione riduce un pochino la gamma di colore disponibile rendendo di fatto questo pannello poco adatto ai professionisti della grafica ma sicuramente efficiente e funzionale per tutte le altre categorie di utilizzatori.

Tastiera e touchpad

La tastiera chiclet in dotazione con il modello XPS 15 (resistente al versamento dei liquidi) è con i tasti ad isola, sprovvista di pad numerico dedicato, presenta la retroilluminazione attivabile ogni qualvolta si preme su di un tasto; la digitazione è sempre molto precisa grazie anche al distanziamento fra i tasti e alla funzione soft-touch che prevede una più confortevole pressione dei tasti a discapito dell’escursione degli stessi; nonostante l’intenso uso la tastiera mai ha dimostrato segni di cedimento (flessione) anche con sollecitazioni intense.

Il touchpad come nel modello più piccolo (XPS 13) ha una dimensione generosa (10 cm X 7 Cm) e incorpora al suo interno i tasti, soluzione non gradita da tutti ma che sicuramente rende estremamente più robusto il tutto, la pressione dei tasti risulta comunque semplice ed efficace e . Il touchpad è inoltre dotato di sistema multitouch a più dita come nella norma per i modelli di questa fascia.

Connettività

Le connessioni di questo portatile risultano complete e ben distribuite sul case, in maniera tale da essere facilmente impiegabili in qualsiasi condizione d’uso, c’è da dire che il Notebook è progettato per utenti destrorsi infatti la disposizione sul lato sx della gran parte delle porte di comunicazione lascia la possibilità a chi utilizza un Mouse esterno di non avere eventuali cavi d’intralcio di fianco al portatile. Nel dettaglio possiamo trovare:

Lato Sx

  • 3 X Usb 3.0 (1 X Power charge)
  • 1 X Mini Display port
  • 1 X Hdmi
  • 1 X Rj45 (Ethernet)

Lato Dx

  • 1 X Combo Jack 3,5mm
  • 1 X Cuffie 3,5 mm
  • 1 Lettore Multicard reader 3 in 1

Connettività wireless

L’XPS 15 è dotato di Scheda di rete wireless Intel Centrino Advanced-N 6235 802,11 a/g/n, scheda dalle prestazioni decisamente buone sia in termini di recettività, sia di velocità con il supporto alle reti wi-fi di tipo “N”; è inoltre presente interfaccia bluetooth 4.0.

Prestazioni

Prima di parlare di prestazioni dobbiamo sicuramente evidenziare che, come ormai ci ha già abituato, Dell distribuisce questo Notebook in differenti configurazioni così da accontentare qualsiasi utente, dal meno esigente utilizzatore saltuario al professionista estremamente più esigente. L’XPS 15 è dotato in tutte le sue configurazioni di processori molto performanti di ultima generazione Ivy bridge (I5,I7), poi a scelta si può dotare la macchina di unità blu-ray/combo o masterizzatore dvd, scheda video integrata intel Hd4000 e a scelta scheda video dedicata da 1Gbyte o 2Gbyte entrambe Nvidia modelli Geforce Gt 630M o 640M; due configurazioni anche per la ram entrambe DDR3 a 1600MHz di 4 Gbyte o 8Gbyte, la memoria di massa invece è lasciata ad Hd tradizionali a 7200 Rpm (per dimensioni inferiori ai 500 Gbyte) e 5400 Rpm (per dimensioni fino a 1 Tbyte).

La configurazione da noi testata è dotata di processore i5-3210M a 2,50 GHz, 4 Gbyte di RAM  DDR3 (1 slot X 4 Gbyte),unità ottica MATSHITA DVD +/- RW UJ8A7, Scheda video Geforce Nvidia Gt 640M da 2Gbyte, HD 5400 Rpm da 640 Gbyte, lo abbiamo sottoposto ai nostri consueti test con Nova Bench e Videocard stability test ottenendo i seguenti brillanti risultati:

Test Video Dell XPS 15 con scheda grafica Nvidia
Test Video Dell XPS 15 con scheda grafica Intel HD 4000
Test Dell XPS 15 con NovaBench (nvidia)

Batteria,temperatura e raffreddamento

Sicuramente la batteria a 9 celle da 65 Wh in dotazione con questo prodotto si comporta ottimamente garantendo prestazioni decisamente interessanti, cosa per altro non consueta in Notebook con queste caratteristiche, sicuramente curiosa però la decisione di dotare l’XPS 15 di batteria non rimovibile come i modelli diretti suoi discendenti della serie Ultrabook di Dell, questa soluzione non permette all’utente di sostituire la batteria in caso di deterioramento e considerando la possibilità che effettivamente questo accada visti i molteplici impieghi di questa macchina può effettivamente dimostrarsi un piccolo limite. Durante l’intero test il portatile ha garantito livelli di rumorosità decisamente bassi pur non influendo negativamente sulle temperature comunque sempre degnamente dissipate dalla lunga griglia sulla base del portatile, la ventola anche se molto spesso attiva mai è sembrata risultare eccessivamente invadente.


Prodotto: XPS 15
Produttore: Dell
Prezzo: si parte da 1.249€ per il modello “base” fino ad arrivare ai 1.499€ del modello top di gamma. Ora tutti i modelli sono disponibili anche con Windows 8 pre-installato.
Giudizio: 8/10 per la versione da noi provata – Sarebbe stato interessante provare questo prodotto con il nuovo sistema operativo Microsoft (Windows 8), non avendone avuto l’occasione tuttavia, ci troviamo a riconoscere alla Dell grandissimi meriti, nella realizzazione di questo “Ultrabook oversize”, decisamente bello, elegante e prestante. Ovviamente la ricercatissima soluzione estetica unita a materiali di alta qualità e ad un Hardware decisamente pesante ha il suo costo decisamente non alla portata di tutti ma, ovviamente ciò era prevedibile per questa macchina della classe Lusso di Dell. Nella versione da noi testata sicuramente un SSD non avrebbe sfigurato garantendo al PC ulteriori prestazioni soprattutto durante il boot iniziale.
Dove Acquistare: sullo store ufficiale Dell


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS