Scott Forstall e i suoi rapporti burrascosi in Apple

619
0
CONDIVIDI

Scott Forstall abbandonerà Apple nei prossimi mesi. Tim Cook e gli altri vertici dell’azienda hanno infatti deciso di allontanarlo dal suo ruolo di capo dello sviluppo del software mobile (iOS), ponendolo in un ruolo più modesto fino al termine del suo mandato, ovvero Consigliere Speciale del Direttore Generale.

Saranno in pochi a rattristarsi per il suo addio in Apple, infatti Forstall aveva dei rapporti burrascosi con molti dei principali protagonisti dell’azienda. Jony Ive, secondo fonti rimaste anonime che hanno partecipato alle riunioni interne in Apple, non andava per niente d’accordo con Scott Forstall, anzi, raramente i due sono stati visti insieme nella stessa stanza. Tim Cook ha scelto di tenere in squadra Ive, affidandogli compiti gestionali ben più profondi. In poche parole, affidandogli pieni poteri in Apple.

Un rapporto del genere legava anche Forstall con Bob Mansfield, tornato in Apple proprio per questo allontanamento di Forstall. Anche Tony Fadell, il padrino dell’iPod, e Jean-Marie Hullot, CTO della divisione applicazioni Apple fino al 2005, hanno lasciato Apple in seguito a scontri ripetuti con Forstall.

fonte | 9to5mac

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS