Actions: shortcuts per Mac (e Windows) a portata di iPad

1300
1
CONDIVIDI

Oggi vogliamo recensirvi un’app unica nel suo genere, vale a dire Actions, app distribuita su App Store da BeautyFool e compatibile esclusivamente con iPad ed iPad mini.

Actions si propone di essere un valido aiuto durante l’utilizzo del nostro Mac e PC. Per questa recensione ho utilizzato l’app in accoppiata con un MacBook Air, quindi ciò che vedrete si basa su schermate dedicate ai preset compatibili con OS X, ma il tutto ha una traduzione anche per Windows.

Proviamo a riassumere il concetto di Actions: durante l’utilizzo del computer, siamo “costretti” ad effettuare diverse operazioni. Mentre sto scrivendo questo articolo, ad esempio, ho la necessità di tagliare e incollare diverse porzioni di testo, di modificare lo stile, utilizzando ad esempio un grassetto o un corsivo e in più di salvare la bozza o magari inserire un immagine. Senza actions tutte queste funzioni, possono essere richiamate attraverso il puntatore su diverse barre di formattazione o di strumenti, oppure ricordando le varie combinazioni di tastiera. Con Actions invece, avremo il nostro iPad che funge da una sorta di trackpad interattivo e dinamico che varia in base all’app che stiamo usando, per fornirci dei comodi pulsanti con le funzioni più utili e comuni delle nostre app preferite.

All’avvio dell’app, troveremo un breve tutorial che ci spiegherà le funzioni principali di Actions e ci guiderà attraverso la configurazione di base. All’interno di questo tutorial, ci verrà indicato il link per scaricare il piccolo helper (server) che farà da ponte tra Actions e il nostro Mac o PC.

Dopo aver connesso i dispositivi, vedremo diverse “slide” in cui ci verrà spiegato il funzionamento o meglio “l’anatomia” di questo software;

Successivamente ci vengono presentate le gestures più comuni in particolare quelle a due dita che in alto ci offriranno la funzione “copia”, in basso “incolla”, a sinistra “annulla” e a destra “ripristina”.

Infine ci viene chiesto il nostro sistema operativo, che farà si che l’app carichi diversi preset in base alle applicazioni installate normalmente su un Mac o un PC.

La schermata principale dell’app si divide principalmente in quattro parti. La prima è rappresentata e più vasta è rappresentata dai pulsanti (15 pulsanti distribuiti su tre file, modificabili anche con un layout di 20 pulsanti distribuiti su 4 file), in uno stile che mi ricorda molto i riquadri di Windows 8. Altra area su cui concentrare l’attenzione è la parte superiore sinistra che riporta il nome dell’app che utilizziamo sul Mac e di conseguenza determinerà i pulsanti contestuali all’app stessa.

Altra parte importante (almeno all’inizio) dell’interfaccia è la matita in alto a destra che ci permetterà di aggiungere nuove azioni (pulsanti), o già precaricati nell’app o di nostra totale invenzione. Possiamo assegnare un nome, un’icona, un colore al pulsante e scegliere l’applicazione a cui questo pulsante è dedicato, e la scorciatoia da tastiera che attiva la funzione in proposito.

Ad esempio, durante l’utilizzo di questa app su Textedit, mi sono accorto che mancava il pulsante di stampa, così me lo son creato da me in pochissimi secondi (basta sapere che la scorciatoia da tastiera per la stampa è “CMD + P”, e il gioco è fatto.

Trascinando tre dita verso il basso, possiamo scegliere di abilitare i vari set compatibili con le applicazioni. Di serie troviamo su Mac set già precompilati per le seguenti app: Finder, iTunes, Keynote, Mail, Numbers, Pages, Anteprima, Reeder, Safari, Textedit, Twitter.

Naturalmente siamo liberi di creare nuovi set per applicazioni in nostro possesso, dato che invece i pulsanti e le azioni non sono limitate solo a queste app. Io ad esempio sul mio Mac utilizzo come client Twitter, Tweetbot (anziché la versione ufficiale), e mi sono semplicemente creato o scelto di precaricare i miei comandi, ed ecco il fantastico risultato che ho avuto, che soddisfa in pieno le mie esigenze.

Come avrete modo di capire, quest’app è davvero l’esempio di un’idea simpatica e utile applicata al display di un dispositivo sicuramente comodo con un’interfaccia semplice e colorata che aiuta ad identificare i vari comandi. L’ho utilizzata per qualche giorno, e l’ho trovata un buon aiuto e sicuramente un metodo originale per compiere operazioni semplici o complesse in modo diverso rispetto al solito. Personalmente, tuttavia continuo a preferire le scorciatoie da tastiera, perché nel corso degli anni ho maturato una certa esperienza e ormai ne conosco davvero tante, e quindi pensare di spostare gli occhi da un dispositivo ad un altro anziché usare i tasti lo reputo a mio parere una perdita di tempo maggiore: detto questo tuttavia, spesso utilizzare quest’interfaccia soprattutto per comandi più complessi e che richiedono diversi click di trackpad, potrebbe essere una soluzione che aiuterebbe a risparmiare tempo e fatica.

Infine, ci tengo a precisare anche che l’app Actions, rispetto ai normali shortcuts eseguiti da tastiera, permette di aprire le app, oltre all’esecuzione delle scorciatoie stesse. In parole povere, lo shortcuts per inviare un nuovo tweet, funziona anche con app Twitter (o Tweetbot) spenta, poiché prima apre l’app e poi esegue l’abbreviazione. E questo è un vantaggio da non sottovalutare assolutamente.


Nome: Actions
Sviluppatore: BeautyFool s.n.c
Prezzo: in offerta lancio per un periodo di tempo limitato a 0,89€
Giudizio: 9/10 – Meriterà il nostro voto massimo quando verrà tradotta completamente in italiano e quando ci sarà un trackpad a nostra disposizione (e qualcosa mi dice che quel giorno non è poi così lontano). Tuttavia, stiamo parlando di un’app splendida, che semplificherà molto il vostro utilizzo quotidiano di Mac e PC.
Link: App Store


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Federico Teruzzi

    APP molto interessante. La versione Android è prevista?