Nexus 7: la recensione

2233
3
CONDIVIDI

In queste ultime settimane non si fa altro che parlare del nuovo iPad mini. Apple ha lanciato questo dispositivo, nonostante il parere dell’ex-CEO Steve Jobs, per contrastare uno dei tablet più di successo di questi ultimi mesi, il Nexus 7 di Google (e Asus). Incuriositi da questo tablet abbiamo deciso di provarlo, per fornirvi una completa review con annessi pregi e difetti di questo dispositivo.

Partiamo parlando delle dimensioni: Google ha puntato tutto sulla portabilità, dotando questo tablet di un display da 7 pollici. La lunghezza non supera i 20 cm, mentre la larghezza si aggira sui 12 cm. Lo spessore non è niente male, parliamo infatti di appena 10mm, così come il peso: 340 grammi. Portare questo tablet in borsa, o nella tasca della giacca, è più che comodo.

Passiamo al display, un 7 pollici da 1280 x 800 (216 ppi) che permette una buona fruizione dei contenuti, ma che obiettivamente non è il punto forte di questo prodotto. Parlando di punti forti, non possiamo non citare il processore, un quad-core Tegra 3 – supportato da 1GB di RAM – che permette l’apertura rapida di applicazioni e giochi e che consente al Nexus 7 di eseguire il sistema operativo (Android 4.1 Jelly Bean) senza il ben che minimo rallentamento.

Per quanto riguarda le connettività, manca il supporto alla rete 3G ma è presente Wi-Fi, GPS, accelerometro, giroscopio e magnetometro. Ovviamente la mancanza di un modulo 3G penalizza questo tablet, che fa della portabilità il suo punto di forza ma che non permette agli utenti di avere a disposizione internet sempre e comunque.

Lo speaker posteriore merita un occhio di riguardo per qualità, ma il solito posizionamento posteriore lo offusca in caso di posizionamento su piano orizzontale. Il retro del tablet è davvero bello da guardare, e toccare, con il logo Nexus come scavato nella cover e l’effetto bucherellato che rende comoda la presa.

Il Nexus 7 è eccezionale come console da gioco, grazie al suo processore quad-core e ai bordi larghi nella parte superiore ed inferiore del display, che rendono comoda la presa e impediscono alle dita di toccare accidentalmente lo schermo quando posizionato in landscape.

Nella parte altra del tablet è presente anche una fotocamera anteriore da 1,2 megapixel, utile per le videochiamate, essendo presente anche un microfono. Per quanto riguarda la batteria: confermiamo i dati rilasciati da Google, ovvero 10 ore di autonomia in navigazione sul web e le 300 ore in standby. Diciamo che con un utilizzo medio/intenso dovrete ricaricare il Nexus 7 una volta ogni 2/3 giorni.

Di seguito trovate la nostra videorecensione, con annessa galleria fotografica.


Prodotto: Nexus 7
Produttore: Google
Prezzo: 249,99€
Giudizio: 7,5 – Un tablet dai mille pregi e difetti. E’ perfetto per giocare, o per utilizzare app, anche le più pesanti, ma non per navigare in internet, essendo sprovvisto di rete 3G. Però stiamo parlando di un ottimo tablet, che per di più costa meno di 250€.
Dove Acquistare: nei migliori rivenditori di elettronica.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • o.t

    sul fatto della mancanza del modulo 3g non sono d’accordo.orami molti hanno uno smartphone collegato ad internet,basta usare questo con il tethering e sei a posto.Perchè pagare per una seconda sim dati?

    • Si ma un tablet consuma molto di più di uno smartphone, per non parlare delle promozioni. Io ad esempio su smartphone ho TIM, su tablet invece ho H3G che mi propone una promozione internet per tablet molto più conveniente.

      • o.t

        dipende dalla esigenze di ognuno.Io ho 3 sul nokia,con 2 giga al mese..se sono in giro non scarico 1 giga al giorno!bastano e avanzano..se devo scaricare grosse app mi collego col wifi a casa o dove disponibile.Voglio dire,non è poi cosi’indispensabile