iPad mini: sarà lui l’anti-iPad?

837
0
CONDIVIDI

Lo so, il titolo è alquanto contorto ma riassume in poche parole quello che è il mio pensiero. Qualche mese fa mai avrei pensato di veder comparire sul mercato un tablet “made in Cupertino” di piccola taglia, soprattutto dopo aver letto le parole di Steve Jobs, che affermava che i 10 pollici fossero le dimensioni perfette e indispensabili per un tablet.

Mano mano che segnalavo a voi lettori news e indiscrezioni su questo iPad mini mi convincevo che forse era possibile. Ieri, nell’evento che potete rivivere in streaming qui, Apple ha ufficializzato questo iPad mini, aprendo una nuova era nel mercato tablet.

Ci sono già tablet da 7 pollici, vedi Nexus 7, Kindle Fire o Galaxy Tab da 7 pollici, ma nessuno di essi può vantare lo stesso blasone del piccolo tablet di casa Apple. Le caratteristiche sono di discreto livello, infatti il processore è ancora un A5X, quello dell’iPad 2 per intenderci, così come il display, che è da 7,9 pollici con la stessa risoluzione di quello presente su iPad 1 e 2, quindi non Retina.

Questi tagli qua e la sono stati necessari per mantenere il prezzo alla portata di tutti, almeno così sembra. Io avevo ipotizzato un costo non inferiore ai 400€, e in parte ho azzeccato la previsione, visto che il modello LTE + Wi-Fi supererà i 450€, ed è a quello che mi riferivo. Però, tralasciando questi piccoli dettagli, il prezzo dell’iPad mini non è assolutamente concorrenziale, e non deve esserlo, vista la netta superiorità del tablet Apple di piccola taglia rispetto ai concorrenti del mercato, che sì sono disponibili per 100/150€ di meno, ma non offrono un sistema operativo e ben 275.000 app come iOS. E poi che App! Durante l’evento è stato sottolineato più volte da Tim Cook come le app per iPad non siano semplici app per smartphone allungate, ma app completamente riviste e ridisegnate per sfruttare al meglio il display più grande.

Tuttavia, adesso ci sono tre linee di tablet Apple sul mercato, il nuovo mini, il vecchio iPad 2 e l’attuale iPad 4. Una gran confusione, soprattutto per chi ha acquistato sette mesi fa il suo iPad 3 ed ora si ritrova tra le mani un dispositivo scomparso dal mercato. L‘iPad mini potrebbe togliere spazio all’iPad classico da 9,7 pollici, e viceversa.

Secondo voi questa nuova strategia Apple pagherà con l’avanzare dei mesi oppure il tonfo in borsa è l’anti-pasto di un sicuro insuccesso?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS