Benzina dall’aria, ora è possibile

93
0
CONDIVIDI

 

Benzina dall’aria, finalmente pare possibile. La notizia è stata diffusa da una start-up inglese, che ha dichiarato di essere riuscita a produrre i primi cinque litri di benzina dall’aria.

L’operazione è resa possibile da un nuovo processo, grazie al quale dall’aria viene estratta dell’anidride carbonica, e viene unita all’idrogeno dell’acqua. L’azienda britannica sarebbe riuscita a creare dunque un nuovo tipo di combustibile, identico alla benzina, ma a differenza della quale non produce gas serra, e quindi non inquina. Inoltre, tale processo sarebbe anche benefico, poiché sarebbe utile a togliere il CO2 dall’aria e quindi a fermare il riscaldamento globale derivato dell’uomo. Questo nuovo combustibile potrà essere utilizzato senza cambiare i motori di tutte le auto, poiché avrà le stesse caratteristiche dell’attuale benzina. Non ci sono però ancora pubblicazioni scientifiche.

La novità è nel dispositivo per la cattura della CO2 dall’aria; per il resto non c’è nulla di nuovo: sono tutte tecnologie già sperimentate.

osserva Nicola Armaroli, del gruppo europeo sulle tecnologie di conversione della CO2 e direttore di ricerca dell’Istituto di Sintesi organica e fotoreattività del Consiglio nazionale delle Ricerche (Cnr). L’esperto osserva inoltre che il dispositivo “non produce energia, ma la consuma”. In soldoni: si tratta di un’apparecchiatura per la cattura della CO2 da lanciare sul mercato, ma la possibilità di produrre benzina dall’aria è “un’esagerazione giornalistica”.

Come potrete immaginare, la notizia ha comunque fatto il giro del web, e pare che il vice primo ministro inglese, qualche giorno fa, abbia deviato da un viaggio istituzionale per parlare con alcuni ingegneri dell’Air Fuel Synthesis.

fonte | curiosone

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS