Apple presenta il nuovo MacBook Pro Retina 13″ e il nuovo iMac

793
0
CONDIVIDI

Apple, durante il suo special event a San Francisco ha presentato  i nuovi computer della casa. Durante la WWDC erano stati aggiornati gli Air, i MacBook Pro, ed è stato annunciato il nuovo MacBook Pro Display Retina. Oggi l’azienda ha presentato invece il nuovo MacBook Pro Display Retina da 13 pollici, il nuovo iMac e Mac Mini.

MacBook Pro Display Retina 13”

Dopo aver presentato qualche mese fa il suddetto MacBook con Display Retina da 15 pollici, ora invece ne annuncia (come hanno recentemente detto i rumors) la versione da 13 pollici. Le caratteristiche rimangono all’incirca le stesse del 15 pollici, ma vediamole in dettaglio. Le connessioni sono le medesime del fratello maggiore, USB 3.0, HDMI, Thuderbolt, jack e naturalmente il nuovo connettore MagSafe 2. Il display, naturalmente con tecnologia Retina, presenta 4,096,000 pixel e una risoluzione 2560×1600. Altre caratteristiche sono la batteria, che raggiunge le 7 ore di autonomia, la RAM da 8Gb, SSD fino a 750Gb, processore dual-core 2.5GHz Ivy Bridge i5 o i7. Prezzo? 1779€ e 2079€. Disponibile da subito.

iMac

Forse l’aggiornamento Mac più atteso, quello più importante. Oggi Apple ha anche aggiornato il buon vecchio iMac, che mantiene all’incirca l’aspetto dell’ultima versione, ma porta con se una forma leggermente più arrotondata nella parte posteriore del guscio, molto simile a quella del new iPad. Infatti presenta uno spessore diminuito dell’80%, soprattutto grazie al display, che raggiunge uno spessore minore del 45%. Per quanto riguarda le risoluzioni niente Display Retina, ma comunque si arriva ad una qualità d’immagine eccezionale con 2560×1440 pixel per la versione da 27 pollici e 1920×1080 per quello da 21.5. Naturalmente migliorata anche il modo di visione, con le più avanzate tecnologie.

Per quanto riguarda le altre caratteristiche abbiamo nella parte posteriore quattro porte USB 3.0, due Thunderbolt, un ingresso audio, uno slot per l’SD e quello per la connessione Ethernet. Ma la cosa che ha stupito di più è stato il “Fusion Drive“. In pratica questo nuovo iMac presenta sia HDD che memoria Flash (SSD). Il primo, da 1 o 3 Tb, servirà per i vari files, mentre l’SSD servirà per OS X e le varie App.

Il prezzo con le features base parte da 1379€ per l’iMac da 21.5″, con disponibilità a novembre, e 1899€ per il 27″, con quest’ultimo in arrivo a dicembre.

Mac Mini

 

Altro Mac presentato, o meglio, aggiornato è stato il Mac mini. Come detto si tratta di un aggiornamento, non di un cambiamento. Nella parte posteriore troviamo le connessioni USB 3.0, Thunderbolt, FireWire 800, HDMI, SD, Ethernet, Audio. All’interno invece abbiamo un processore Ivy Bridge Intel Core i5 o i7, fino a 16Gb di RAM, SSD o HDD (disponibili entrambi). Qui il prezzo parte dai 649€ per la versione base e 1049€ per la versione server.

Mac Pro…?

Cosa abbastanza strana, il Mac pro non è stato aggiornato. Apple ha allora davvero abbandonato il suo top di gamma in quanto a potenza e caratteristiche?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS