Apple acquisisce Particle

469
0
CONDIVIDI

Stando a quanto affermato da CNET, Apple ha finalizzato l’acquisto di Particles, una piccola compagnia di San Francisco impegnata nello sviluppo di applicazioni e marketing utilizzando l’HTML 5.

Fondata nel 2008 con l’ausilio di Justin Timberlake, Particle si è sempre presentata come un’azienda che offre servizi professionali per progetti creativi, sia per quanto riguarda l’esperienza utente e il design, sia per quanto riguarda l’implementazione tecnica.

Dalla pagina “About” di Particle si può infatti leggere:

HTML 5 e il motore Webkit già stanno guidando l’esperienza web di dispositivi come l’iPhone, l’iPad e Android, ma stanno diventando pian piano la più comune delle definizioni nell’esperienza web da desktop su browser di nuova generazione come Google Chrome o Apple Safari. In Particle ci siamo concentrati su questa tecnologia così intensamente perché crediamo che presto possa diventare una tecnologia che aprirà la via a nuove dimensioni e universi di applicazioni a partire dalle console e finendo a sistemi operativi come Chrome OS e Android, o a qualunque dispositivo multimediale sul mercato.

L’azienda ha lavorato a stretto contatto con compagnie note come Apple, Disney, Sony, Sony Ericsson, Google e Yahoo!, e in particolare con Apple il rapporto di lavoro è avvenuto tra il 2006 e il 2008.

Non è ancora noto o chiaro come Apple voglia sfruttare questa acquisizione, ma è risaputo che a Cupertino abbiano sempre puntato ad HTML5 come uno standard Apple al contrario del Flash di Adobe (solo per citare il maggior rivale).

Anche i dettagli relativi all’effettivo costo sostenuto da Apple sono avvolti nel mistero, e nessuna delle due compagnie ha rilasciato comunicati stampa per mettere luce sull’acquisizione.

fonte | AppleInsider

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS