iPhone: dopo sei mesi nel lago funziona ancora

802
0
CONDIVIDI

Di storie incredibili sulla sopravvivenza di un iPhone in condizioni estreme ne abbiamo sentite parecchie negli ultimi anni. Vi ricordiamo ad esempio quella del telefono caduto da un aereo e ancora funzionane dopo il volo nel vuoto. Quella raccontata da un utente su Reddit è ancora più interessante perché c’è di mezzo un agente abbastanza corrosivo come l’acqua, il nemico di qualsiasi dispositivo elettronico.

Nell’Aprile 2012, esattamente sei mesi fa, l’iPhone dell’utente Ken Hovanes è caduto nelle acque del Lago Smith in Alabama, in un punto profondo un paio di metri. Pochi giorni fa le acque del bacino sono state abbassate per la manutenzione stagionale ed è stato trovato il dispositivo ancora lì, sul fondale. Era abbastanza visibile nell’acqua bassa e pulita del Lago Smith.

La sorpresa per Hovanes non è stata quella di ritrovare il proprio iPhone, ma scoprire che dopo la caduta del dispositivo sei mesi fa, oggi l’iPhone è stato in grado di accendersi se collegato a una fonte di alimentazione. La batteria è andata, e questo potete notarlo dal rigonfiamento che trovate nelle foto sotto in galleria. Nemmeno lo schermo ha avuto tanta fortuna. La connettività Wi-Fi non funziona e l’iPhone non si sincronizza con iTunes.

Hovenes è comunque fiducioso e spera nel recupero di foto, contatti email e messaggi dal dispositivo. Gli auguriamo tutta la fortuna possibile!

fonte | TheApplelounge

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS