iFixit smonta la quinta generazione di iPod Touch

723
0
CONDIVIDI

Come al solito, quelli di iFixit hanno smontato l’ultimo dispositivo di Apple. Questa volta daremo uno sguardo all’interno della nuova generazione di iPod touch che arriva alla quinta generazione che Apple ha appena iniziato a spedire ai clienti questa settimana, rivelando tutti i suoi componenti interni, tra cui: 512 MB di RAM della Hynix, il processore è l’A5 di Apple, e NAND flash dalla Toshiba.

  • Processore A5
  • Hynix H9TKNNN4KDBRCR 512 MB di RAM
  • Toshiba THGBX2G8D4JLA01 32 GB NAND flash
  • Apple 3381064 nella finestra di dialogo per la gestione della alimentazione IC
  • Murata 339S0171 per modulo Wi-Fi
  • Broadcom BCM 5976 per il controllo del touchscreen
  • Apple 33831116
  • STMicroelectronics AGD32229ESGEK a basso consumo, giroscopio a tre assi
  • Texas Instruments 27AZ5R1 per il touchscreen SoC

Mentre l’iPhone 5 aveva un alto punteggio nella sua riparabilità, iFixit ha purtroppo trovato il nuovo iPod touch molto più difficile da smontare. A causa di una completa assenza di viti esterne, e due “è stato difficile gestire i cavi a nastro” sulla scheda logica, la periferica ottiene un basso 3 su 10 come punteggio di riparabilità. A differenza dell’iPhone 5 che ha ottenuto un 7 su 10 in riparabilità. iFixit ha dichiarato, “la riparazione non è impossibile, ma di certo sarà difficile e costoso nel caso si rompa il dispositivo” Il teardown ha anche dichiarato che il tasto home di questo iPod Touch è meno resistente, con una membrana di gomma” rispetto all’iPhone 5.

Ecco alcuni punti importanti:

  • L’iPod touch di quinta generazione dispone di 512 MB di RAM.
  • Nel caso in cui si pensava che uno zap veloce con una pitola termica e una leva leggera era tutto quello che ci voleva per entrare nel dispositivo, non è così! ci sono volute diverse clip e adesivi che tengono insieme questo iPod.
  • Insieme ad un 4″ (diagonale), una fotocamera da 5 megapixel iSight, e 32 Gb o 64 GB di capacità di memoria, il nuovo iPod touch ha anche una colonnina a scomparsa per il “circlo”. Con un po’ di fortuna, questo ciclo impedirà l’involontaria “prova di caduta” dell’iPod che si traduce spesso di schermi infranti.
  • I pulsanti del volume /microfono / flash LED. Abbiamo visto questo tipo di  disegni nei precedenti prodotti Apple. Il passaggio a un cavo a nastro singolo è più conveniente per il produttore, ma purtroppo ha un impatto negativo sulla riparazione.
  • I cavi collegati alla scheda logica sono nella parte superiore e collegati sul fondo, rendendo difficile rimuovere la scheda o scollegare i cavi.
  • Nel recente teardown dell’iPhone 5, abbiamo elogiato Apple per aver ridisegnato il tasto Home più resistente. Siamo un po’ delusi con la più debole membrana in gomma nell’iPod touch.
  • La batteria interna è fissata con la giusta quantità di adesivo, ed è ancora una volta saldata alla scheda logica. Questa batteria fornisce 3,8 Wh a 3.7 V per un punteggio di 1030 mAH, una quantità maggiore rispetto al modello precedente che ne possedeva 930 mAh.

Cosa ne dite di questo iPod Touch, ora che sapete come è anche all’interno, lo comprereste?

fonte | 9to5mac

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS