Paghiamo noi gli aumenti dei salari Foxconn con iPhone 5?

320
0
CONDIVIDI

Chiunque avrà pensato, anche solo per un secondo, di acquistare il nuovo iPhone 5 sicuramente si sarà imbattuto nello scoglio prezzo. 729€ per un smartphone sono veramente troppi, figuriamoci poi per un modello base.

Rispetto allo scorso anno i prezzi sono aumentati a dismisura: il 4S costava infatti 659€ nella sua configurazione base da 16GB, ben 70€ in meno rispetto all’iPhone 5 da 16GB.

Cosa ha spinto Apple ad aumentare così tanto i prezzi? E poi perché soltanto in Italia l’aumento del prezzo è stato così vertiginoso?

Per quanto riguarda l’Italia, l’incremento del prezzo non sembra possa dipendere dal difficile momento economico del nostro stato e dall’IVA, una delle più alte in Europa, almeno secondo quanto dichiara a Wired Alberto Mazzetti, amministratore delegato di Sostariffe.

No, non è una questione di rincaro dell’Iva o di altre tasse. ma di pura strategia commerciale. Apple concorda con gli operatori telefonici le tariffe a cui vendere i telefoni e detta lelinee guida anche delle campagne pubblicitarie relative alle offerte sui device. Lo scopo èquindi approfittare  della tendenza sempre più diffusa in Italia all’acquisto di abbonamenti telefonici,piuttosto che di schede ricaricabili: gli operatori investono su questa formula perché naturalmentegarantisce entrate fisse ed elevate.

In Germania e Francia, paesi dove il prezzo dell’iPhone si avvicinava sempre a quello italiano, l’iPhone 5 costa 679€, ben 50€ in meno di quello Italiano. Anche lì, c’è stato un aumento del prezzo, aumento che non può essere giustificato dal solo display più grande

Se siete dei nostri assidui lettori vi ricorderete sicuramente di un nostro articolo dove parlavamo degli aumenti dei salari ai dipendenti Foxconn pagati da Apple e dagli altri partner del colosso orientale. Beh, che questo iPhone 5 possa essere il primo strumento utilizzato da Apple per rientrare nella spesa fatta con il pagamento dei salari Foxconn?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS