Garanzia Apple: ora indaga seriamente anche l’UE

439
0
CONDIVIDI

La pratica relativa alla garanzia offerta da Apple in Europa per i suoi prodotti dovrebbe essere finalmente presa in esame dall’Unione europea. Il Commissario UE dedicato alla Giustizia, Viviane Reding, ha scritto ai paesi membri per chiedere loro di verificare se i rivenditori Apple offrono agli acquirenti un minimo di due anni di garanzia per prodotti come l’iPhone o l’iPad.

Nel nostro paese, l’autorità garante della concorrenza ha multato Apple con 900.000€ (1,16 milioni dollari) nel mese di dicembre. Il regolatore, che impone anche norme a tutela dei consumatori, ha dichiarato che la società con sede a Cupertino ha ingannato i consumatori vendendo i suoi prodotti con un solo anno di garanzia, chiedendo poi un ulteriore somma di denaro per la stipula dell’AppleCare Protection Plan, che abilita la copertura con garanzia Apple per un ulteriore anno.

Alan Hely, portavoce Apple, ha evitato di commentare la vicenda. Esistono diverse sanzioni nei paesi dell’UE per punire la violazione di tale legge. La Commissione europea, l’organo esecutivo dell’UE, non può indagare sulle strategie adottate dalla società che non garantisce i due anni di garanzia, ma può agire per vie legali contro i paesi che non chiedono il rispetto di tale legge.

Insomma, nei prossimi giorni sicuramente il caso “Garanzia Apple” conoscerà la parola fine, e magari noi europei potremo garantirci due anni di garanzia Apple senza spendere un ulteriore somma di denaro per l’AppleCare Protection Plan.

fonte | BusinessWeek

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS