L’aereo caduto a Roma scattava foto per Apple

904
0
CONDIVIDI

L’aereo da turismo a quattro posti che si è schiantato ieri alla periferia di Roma era ai comandi di due persone le quali una svolgeva il ruolo da guidatore mentre l’altra effettuava delle riprese per conto di Apple. Questo è stato riportato da moltissime fonti affidabili. Le due vittime, Antonio Salvodi, operatore video di Brescia di anni 39 e Alfred Segariol, pilota di 50 anni di Trieste, stavano eseguendo fotorilievi che la società Rossi SRL avrebbe dovuto fornire all’azienda di Cupertino. All’inizio si parlava di Google, ma quest’ultima ha smentito e precisazioni sono arrivate dopo dalla ‘Rossi aerofotogrammetria” di Brescia, da anni specializzata e nota a livello mondiale per i rilievi fotogrammetrici digitali.

L’aereo da turismo, il Cessna 402 B, era decollato da Montichiari diretto all’Urbe. Dopo aver sfiorato i tetti di alcune case si è schiantato su un deposito giudiziario di auto senza provocare danni alle persone che si trovavano nel luogo. Gli operai che conducevano i lavori di soccorso si sono salvati per miracolo mentre i corpi delle vittime sono stati trovati carbonizzati. Stando a quanto riporta Repubblica, pare che tra Pomezia e Falcognana il pilota si è accorto che il velivolo perdeva potenza e che il carburante era quasi finito.

La torre di controllo di Ciampino ha autorizzato l’atterraggio di emergenza ma durante la manovra il veicolo si è bloccato, precipitando e schiantandosi su uno sfasciacarrozze. Le riprese vengono tutt’ora effettuate perché Apple sta costruendo una versione propria dell’app di Mappe che debutterà insieme al nuovo iOS 6. Ritornando al discorso, un portavoce Apple ha detto ufficialmente:

“Siamo scioccati e addolorati nell’apprendere della tragedia avvenuta nei pressi di Roma. I nostri pensieri vanno in questo momento difficile alle famiglie delle due vittime”.

Anche sul sito ufficiale di Rossi SRL troverete una nota rivolta alle famiglie delle due vittime.

fonte | Macitynet

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS