Nemmeno Samsung pagherebbe Apple in monetine da 5 centesimi

769
0
CONDIVIDI

Da giorni si fa un gran parlare del processo Apple vs Samsung. Il verdetto dei giurati e la copertura mediatica che ha avuto l’evento, hanno garantito una settimana di popolarità a un caso giuridico.

Quando stava per affievolirsi l’interesse collettivo verso la vicenda, ecco che sbuca fuori una notizia piuttosto insolita, quasi strampalata: Samsung avrebbe inviato camion pieni zeppi di monete da 5 centesimi a Cupertino per saldare il debito nei confronti di Apple per le infrazioni dei brevetti relativi al copyright.

Le possono utilizzare per i distributori automatici o per creare computer, non è un problema nostro. Abbiamo pagato il nostro debito e rispettato la legge. Il resto delle monete arriveranno entro il fine settimana.

La notizia ha fatto subito il giro del web, corredata da ulteriori informazioni riguardanti la reazione del CEO Tim Cook e da un fantomatico comunicato stampa diramato da Samsung.

Quello che deve far riflettere in questa vicenda, non è tanto la notizia in sé per sé, quanto la scarsa affidabilità del sistema dei rumors e l’estrema credulonità che divaga sul web. Una reazione tanto infantile da parte di un’azienda del calibro di Samsung dovrebbe far pensare già di primo acchito, per di più se si unisce il fatto che Samsung ha dichiarato di voler presentar ricorso alla sentenza, si poteva benissimo capire in che razza di burla – non Apple da parte di Samsung – ma l’intero web da parte della fonte stesse cadendo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS