IBM pensa a un supercomputer con assistente vocale

331
0
CONDIVIDI

IBM sta lavorando su un computer che verrà equipaggiato di assistente vocale, tipo Siri.

Da quattro anni, infatti, i ricercatori di IBM lavorano sul progetto Watson, il computer che è stato capace di sconfiggere il campione assoluto del quiz televisivo Usa Jeopardy interrompendo una serie di vittorie che durava da 74 puntate. Adesso è arrivato il momento di sfruttare al meglio le capacità di Watson e per farlo, la società ha scelto di utilizzarle per equipaggiare gli smartphone e fare concorrenza a Siri, l’assistente vocale dell’iPhone.

Individuare la migliore applicazione possibile delle notevoli potenzialità di Watson fa parte del progetto di IBM di portare il suo fatturato a 16 miliardi di dollari entro il 2015. Per questo, dopo aver suscitato grande curiosità con la comparsa sugli schermi della tv statunitense, in questi giorni il sistema viene testato con una mole consistente di dati finanziari ed informazioni di tipo medico. L’idea della società di Armonk è di monetizzare le capacità di Watson applicandole al campo della finanza ma soprattutto a quello dell’assistenza sanitaria.

fonte | BGR

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS