Apple smentisce l’arrivo a breve di una sua televisione

454
0
CONDIVIDI

Ultimamente si erano fatti molto insistenti i rumor che volevano l’uscita di una “iTV” di Apple nel giro di pochi mesi. Sembra che però queste notizie non avessero alcun fondamento, e a distruggere i sogni di gloria è proprio Apple nella figura di Peter Oppenheimer e di Eddy Cue rispettivamente CFO e SVP per i servizi internet e software della casa di Cupertino.

Secondo Eddy Cue, Apple per inserirsi in un mercato come quello televisivo, dovrebbe poter soddisfare i requisiti del mantra che da sempre si pone nella creazione di nuove product line vale a dire: offirire un ottima esperienza ai propri utenti e risolvere i problemi che quella categoria presenta fino a quel momento.

I problemi nel market televisivo per i quali Apple ha focalizzato la sua attenzione, sono legati alla scarsa qualità dell’interfaccia utente, e all’essere legata ad innumerevoli servizi in Pay per View.

Di certo sappiamo come Apple non avrebbe alcun problema a rivoluzionare o (volendo essere pessimisti) perlomeno migliorare la qualità dell’interfaccia utente, tuttavia risolvere l’annoso problema della PayTV e delle varie emittenti satellitari a pagamento, non sarebbe un “2+2=4”, e ad Apple toccherebbe trovare una nuova prospettiva con la quale trasmettere i vari contenuti.

Sfortunatamente per Apple (e per i consumatori), acquisire i diritti della trasmissione tradizionale e via cavo, eludendo i dispositivi che le varie televisioni offrono, sarebbe virtualmente impossibile. Volendo infatti fare una riflessione sull’Italia, non sarebbe una cosa molto semplice convincere l’emittente SKY ad offrire i propri canali direttamente su una “iTV”, senza passare da un decoder di sua proprietà, da lei commercializzato, e soprattutto da lei completamente gestibile.

Volendo ulteriormente complicare la faccenda, basterebbe ragionare sulla miriade di programmi regionali, piuttosto che nazionali o addirittura internazionale, che frammenterebbero troppo la distribuzione di un prodotto che dovrebbe essere pronto non appena tolto dalla scatola, come ormai Apple ci ha abituati.

Annunci simili fatti agli analisti, potrebbero semplicemente voler nascondere i progetti di Apple, tuttavia a detta di Fortune, le parole di Cue fanno pensare, che nonostante Apple sia in trattativa con diversi network per far si che la sua iTV diventi un punto cruciale nella trasmissione dei canali, questo “miracolo” tecnologico, lungi dall’essere realizzato in tempi brevi.

fonte | Fortune

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS