Galaxy Nexus: recensione del primo Jelly Bean Samsung

1259
0
CONDIVIDI

Per motivi lavorativi combatto quotidianamente con centinaia di news che riguardano nuovi smartphone in arrivo o prove prodotto che mi spingono a dare un giudizio su questo o quell’altro telefono cellulare di ultima generazione. Beh, non sono qui certo per lamentarmi, ma per dirvi che di smartphone ne ho provati e dopo tanti accendi/spegni, gioca, scatta, registra, parla, ecc. sono giunto ad una conclusione.

Smartphone come l’iPhone hanno registrato un successo incredibile poiché sono dispositivi che vengono “coccolati” dall’azienda che li produce. Apple infatti rilascia sempre nuovi update ogni anno aggiungendo nuove funzionalità e dando all’utente l’impressione di avere un terminale sempre nuovo. Lo stesso si può dire del Samsung Galaxy Nexus, ultimo smartphone “made in Google” che quest’anno è stato il primo a ricevere l’update a Android 4.1 Jelly Bean.

I dispositivi di riferimento per quella o quell’altra azienda sono alla fine quelli più performanti, poiché sono stati immessi sul mercato proprio per fare da chioccia all’intero ecosistema e perché tutto il software è stato sviluppato intorno a quel suo hardware. Da qualche anno Google adotta una strategia simil-Apple immettendo ogni anno sul mercato un nuovo dispositivo Nexus. L’ultimo arrivato è il Galaxy Nexus, prodotto ancora una volta da Samsung e finito anch’esso sotto i nostri riflettori.

Per quanto riguarda l’estetica, questo smartphone è un vero gioiello se lo si guarda da davanti, il vetro curvo è qualcosa di eccezionale secondo il mio punto di vista. Dando uno sguardo alla sua parte posteriore però il giudizio cambia leggermente, essendo comunque il solito “plasticone” dallo spessore eccessivo.

La parte hardware è ancora eccezionale, dico ancora perché dal suo arrivo sul mercato è trascorso più di un anno. Il Galaxy Nexus presenta infatti un ottimo display Super AMOLED da 4,65″ ad alta definizione (1280 x 720), processore dual-core da 1,2 GHz, 1GB di RAM e spazio di archiviazione di 16GB. Per quanto riguarda le connettività, troviamo HSPA+/3G/EDGE/GPRS, Bluetooth, Wi-Fi, GPS, NFC e tutti i sensori attualmente presenti negli smartphone top sul mercato.

La camera posteriore da 5 megapixel con flahs LED riesce a scattare delle discrete fotografie e a girare video a 1080p. Trovate una registrazione video di prova qui sotto. E’ presente anche una camera frontale da 1,3 megapixel. Come sistema operativo troviamo il nuovissimo Android 4.1 Jelly Bean. Il Galaxy Nexus è attualmente l’unico dispositivo a montare questa nuova versione del sistema operativo Google. Si possono utilizzare quindi tutte le ultime funzionalità, come Google Now ad esempio, che fornisce una sorta di assistente virtuale, ancora limitato con la lingua italiana (ci risiamo!).

Per quanto riguarda fluidità e navigazione in internet, il Galaxy Nexus stressato per un intero mese non ha mostrato segni di cedimento. E’ sempre stato fluido come appena tirato fuori dalla confezione. Per quanto riguarda la navigazione in internet invece, l’ampio display riesce a dare una visione abbastanza dettagliata della pagina che stiamo visitando. Ottimo anche il pinch-to-zoom.

La vera nota dolente di tale smartphone risiede nella batteria, che essendo da soli 1750 mAh (quella del Galaxy S III è da 2100 mAh) non riesce a garantire l’arrivo a fine giornata con uso medio/intenso. Potrebbe essere anche un problema legato a Jelly Bean, ma con 1750 mAh non ci si può aspettare più di tanto.

Di seguito trovate anche la nostra videorecensione:


Prodotto: Galaxy Nexus
Produttore: Samsung (per Google)
Prezzo: Attenzione al prezzo, che può oscillare dai 299€ di qualche giorno fa ai 499€. Non lo pagate più di 500€, le offerte ci sono e vanno sfruttare.
Giudizio: 9/10 – Essendo lo smartphone di Google non poteva che essere un ottimo dispositivo, anche dopo un anno dal suo arrivo sul mercato. Buone caratteristiche hardware, ottima capacità di supportare Android 4.1 jelly Bean e meraviglioso vetro curvo. Peccato per la batteria, veramente l’unica nota stonata di questo smartphone.
Dove Acquistare: nei migliori negozi (anche online) di elettronica.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS