HP ripensa al mobile, secondo una nota interna

389
0
CONDIVIDI

Circa un anno fa, HP annunciava la morta del suo sistema operativo mobile webOS e la fine di device come i Palm e il TouchPad. Oggi, grazie ad una nota interna di Todd Bradley, gestore della stampa, scovata da The Verge, scopriamo che HP ci sta riprovando. Sì, avete capito bene, HP riprova a gettarsi nel panorama mobile creando una nuova “Mobility business unit“.

Questa nuova unità business dedicata al mobile si occuperà di tablet  consumer e sarà guidata da Alberto Torres, dirigente a capo del programma MeeGo andato via da Nokia dopo che l’attuale CEO dell’azienda finlandese, Stephen Elop, scelse Windows Phone.

Ecco la nota:

Come la più grande azienda del mondo per quanto riguarda PC e attività di stampa, siamo importanti per centinaia di milioni di persone ogni giorno. Oggi stiamo compiendo un passo importante per servire i clienti ancora di più in modi nuovi ed entusiasmanti.

Sono lieto di annunciare che stiamo creando un team dedicato a fornire le migliori soluzioni per la mobilità nel settore. Con questa mossa, stiamo costruendo il nostro impegno a reinvestire nel mobile con ricerche mirate e sviluppo di incredibili nuovi prodotti e una serie crescente di applicazioni e servizi.

La nostra nuova Business Unit Global Mobility inizialmente si concentrerà su tablet consumer e si espanderà per ulteriori segmenti e categorie in cui crediamo di poter offrire un valore differenziato ai nostri clienti. I nostri team di notebook esistenti rimarranno all’interno del GBU PC con James Mouton in questo momento.

Per condurre la GBU Mobility, Sono entusiasta di annunciare che abbiamo assunto un responsabile comprovato nel settore dei dispositivi cellulari. Alberto Torres, che recentemente ha curato i prodotti MeeGo come Nokia Executive Vice President, entrerà come HP Senior Vice President della mobilità, facendo riferimento a me.

Sono entusiasta di avere Alberto con noi. Durante i suoi sette anni di Nokia, ha ricoperto varie posizioni di leadership critiche, tra cui due anni nel consiglio d’amministrazione della società. Prima di Nokia, è stato partner di McKinsey and Company, dove ha lavorato con aziende leader nei dispositivi mobili e tecnologie di consumo, software e servizi Internet. Un dottorato in informatica presso la Stanford University, Alberto detiene attualmente ruoli come vice presidente con la società Bang & Olufsen e Opera Software.

In prim’ordine, l’attività di Albertosi concentrerà sull’accelerare la nostra strategia tablet. L’esatta struttura della sua squadra seguirà questa strategia.

La data di inizio per Alberto sarà il 3 settembre. Si prega di unirvi a me nel dare il benvenuto ad Alberto in HP e nel dare sostegno a lui e il suo team nel loro importante lavoro.

Saluti,

Todd

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS