Apple vs Samsung: l’azienda sudcoreana passa all’attacco

560
0
CONDIVIDI

Samsung ha iniziato soltanto ora a difendersi dalle accuse mosse da Apple nei suoi confronti. Il legale della società, il Dr. Woodward Yang, professore di Ingegneria e Scienze Applicate alla Harvard School, aveva effettuato un’analisi di tre brevetti  Samsung scoprendo che Apple li ha violati con più dispositivi.

Il brevetto 460 riguarda gli elementi inclusi in una email, come foto, in un dispositivo dotato di fotocamera. In particolare, si estende su tre differenti funzioni: invio di un e-mail di solo testo, invio di una mail con una foto allegata e invio di diverse foto in una modalità galleria. Secondo la testimonianza del Dr. Yang, l’iPhone 4, 3G e 3GSm insieme con l’iPad 2 e l’iPod touch di quarta generazione, violano il brevetto sia su iOS 4 e iOS 5.

Attraverso un video sono state mostrate le prime due funzioni, ma per quanto riguarda la terza ha dovuto specificare che il brevetto Samsung richiede “l’uso di tasti di scorrimento”, mentre ovviamente i dispositivi Apple svolgono il tutto mediante touchscreen. Tuttavia, Yang ha detto che il brevetto Samsung copre anche tale caratteristica per via della “Dottrina della equivalenti”, un concetto giuridico che permette alla brevettabilità di coprire gli elementi che presentano una equivalente, se non letteralmente identico, funzionalità.

Il Dr. Yang inizia poi a parlare del brevetto 893, che riguarda il passaggio dall’applicazione fotocamera alla gallerie, e viceversa. Il legale Samsung sostiene che tutti i dispositivi Apple, tranne l’iPhone 3G, violano tale brevetto. Lo stesso vale per il brevetto riguardante la riproduzione di musica in background, che ovviamente interessa l’iPhone e l’iPod touch, che con FaceTime diventa a tutti gli effetti un dispositivo per la comunicazione.

fonte | The Verge

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS