I prossimi iMac e Mac Pro senza lettore ottico?

833
0
CONDIVIDI

Un lettore di AppleInsider ha segnalato una scoperta che potrebbe ridefinire persino il concetto di all-in-one in casa Apple. In alcuni file di configurazione relativi a Bootcamp sul neorilasciato Mountain Lion, sono state infatti scoperte alcune stringhe che lascerebbero intendere che le prossime generazioni di iMac e Mac Pro per la prima volta nella storia non sarebbero forniti di SuperDrive.

Il file in questione è un .plist legato a Bootcamp che si occupa di permettere o negare la creazione di una penna USB bootable. Sul mio MacBook Pro 15″ Late 2008, infatti, questa funzione non è permessa, e nella lista dei dispositivi non si fa infatti menzione del mio modello. Si menzionano invece, tutti i più recenti Mac senza lettori ottici, sui quali è permessa questa funzione, e tra questi sono apparsi l’iMac di 13° generazione e il Mac Pro di 6° generazione non ancora rilasciati.

I nuovi Mac Pro sono ormai attesi da tantissimi tempo, e a Giugno Apple ha rilasciato una gamma solo in parte rinnovata al punto che il numero interno è sempre rimasto 5,1. Alcuni degli utenti Pro hanno infatti espresso il loro malcontento sul fatto che l’aggiornamento fosse più una presa in giro con la paura che potesse rappresentare la fine di una lineup. Fu Tim Cook in persona, però, a rassicurare gli utenti dichiarando che il modello attuale avrebbe subito un piccolo aggiornamento, in attesa di qualcosa di davvero importante alla fine di quest’anno che avrebbe di sicuro stupito i propri utenti di fascia professionale.

Probabilmente quindi vedremo un design completamente nuovo, considerando che quello attuale è praticamente lo stesso fin dal lontano 2005, e che i drive ottici saranno sacrificati a favore di SSD ad alte performance e un design radicalmente diverso.

Per quanto riguarda gli iMac invece, il discorso è differente. A parte il fatto che per la prima volta dopo 20 anni lo vedremmo senza lettore ottico, e questo potrebbe sconvolgere l’utente ancora abituato a questo tipo di supporto, sull’all-in-one di casa Apple, il design e l’eleganza sono sempre stati alcuni dei fattori chiave. Su macchine simili, un lettore ottico rimosso, equivarrebbe a preziosi centimetri in meno che consentirebbero un design ancora più sottile di quello attuale.

Restano davvero pochi mesi al lancio di questi nuovi prodotti, che secondo il mio parere potrebbero fare la loro comparsa attraverso un keynote nei primi 15 giorni di Ottobre.

Non ci resta che scoprire se Apple deciderà di dare una grossa spinta alla fine di questo supporto. Molti infatti non lo sanno o non lo ricordano ma Apple fu la prima nel lontano 1998 a scegliere di rimuovere completamente i Floppy Disk dai propri iMac, con lo stupore di tutti, che considerarono all’epoca avventata l’azione di Apple. A distanza di anni, però, questo supporto è stato davvero pensionato; succederà di nuovo con CD e DVD?

Chi vivrà, vedrà.

fonte | AppleInsider

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS