Apple vs Samsung: le dichiarazioni di Boris Teksler

588
2
CONDIVIDI

Siamo ormai giunti al sesto giorno in tribunale per Apple e Samsung, e oggi Boris Teksler, presidente delle licenze sui brevetti, ha affermato che già nel 2010 l’allora CEO Steve Jobs e il COO Tim Cook, avevano avvertito Samsung del fatto che i lori smartphone potessero infrangere diversi brevetti legati ad iPhone.

Teksler ha infatti creato una presentazione che potete trovare in allegato in fondo alla pagina, dei brevetti che secondo Apple, Samsung ha infranto.

La presentazione, creata utilizzando il software di casa Apple Keynote, come lo stesso Teksler ha brevemente riferito, è composta da una valanga di brevetti  registrati negli Stati Uniti appartenenti ad Apple, inclusi il metodo di scorrimento “ad elastico” chiamato “rubber-banding”, il metodo di organizzazione di mail in thread e altri gesti. Tra queste pagine, si può notare anche come Apple stessa abbia sottolineato la somiglianza sia dei dispositivi e persino delle scatole dei prodotti, che rende in effetti le procedure di unboxing molto simili.

Non riusciamo a concepire come un partner fidato [come Samsung], abbia così palesemente copiato l’iPhone…

…queste le dure parole di Teksler, che ha sottolineato come questo problema fu così serio da portare sia Jobs che Cook ad diversi incontri con i dirigenti di Samsung per discutere il problema, e inoltre ha lasciato intendere come Apple si sia garantita diversi brevetti che stanno alla base di iOS, proprio per non arrivare a dare in licenza i brevetti di iOS stesso dato che il sistema operativo:

…è ciò che non vogliamo condivere e non vogliamo che gli altri imitino…

Teksler nella seconda slide ha inoltre approfondito il legame particolare con Samsung affermando che:

Samsung è un partner chiave di Apple, tuttavia la scelta della compagnia di utilizzare per i propri smartphone il sistema operativo di Google: Android, ha minato quello che era il buon rapporto con Apple.

Apple è stata infatti a lungo in contrasto con Android e come è emerso dalla biografia di Jobs, il CEO stesso ha affermato come Android sia un “prodotto rubato ad Apple”, e che lui stesso sarebbe stato “disposto a combattere una battaglia con armi termonucleare” contro Google.

Parole dure, quindi, anche contro Android che:

…fa largo uso di proprietà intellettuali di Apple, ma senza il permesso di Apple, ed è disegnato per costringere le compagnie ad imitare il design e le strategie di iPhone.

Ieri è stato inoltre scoperto che Apple aveva offerto a Samsung in licenza alcuni dei suoi brevetti nel 2010 al costo di 30$ per smartphone e 40$ per tablet, anche se non è chiaro se l’affare sia stato poi realmente discusso o meno.

La causa Apple v. Samsung, continuerà lunedì con altre testimonianze di Teksler che sarà poi seguito dal primo testimone di Samsung.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS