Gli spot Apple sono meno efficaci di quelli Google

609
0
CONDIVIDI

Apple è da sempre una delle aziende che meglio applica le strategie di marketing. Dalla leggendaria pubblicità del 1984 dedicata ai Macintosh fino ai minimali spot per iPhone, Apple ha sempre fatto della pubblicità uno dei suoi migliori cavalli di battaglia. Oggi però le cose sembrano cambiate: Apple sta mettendo in onda spot oggettivamente scadenti, come quelli dedicati a Siri che hanno come protagonisti delle celebrità (Apple non li aveva mai utilizzati prima d’ora) o come i più recenti spot dedicati ai Genius.

Secondo la società di ricerca Ace Metrix, gli spot Apple sono attualmente inferiori a quelli Google. Ad esempio, il nuovo spot “Camping” dedicato al Nexus 7 è giudicato il migliore in ambito tecnologico degli ultimi 90 giorni. Ma come si spiega questa inversione di tendenza? Il vice presidente di Ace Metrix Marketing, Jonathan Symonds, prova a dire la sua:

Google ha trovato il successo nei suoi annunci recenti dedicati al browser Web Chrome e a Google+ grazie alla connessione con le emozioni umane. L’annuncio pubblicitario dedicato al Nexus 7 ha trovato il successo anche grazie alla sua dimostrazione di utilità, che in genere era uno dei punti di forza di Apple.

Piuttosto che focalizzarsi su un singolo prodotto, gli annunci pubblicitari Apple si concentrano su un servizio, risultando non efficaci.

fonte | BGR

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS