iPad mini: Steve Jobs aveva dato l’assenso

376
0
CONDIVIDI

Dai rumors trapelati in rete in questi ultimi giorni, possiamo dare quasi per certo il lancio di un nuovo iPad più piccolo. Tim Cook e co. hanno evidentemente pensato di inserirsi in un mercato che sta dando parecchie soddisfazioni a colossi come Amazon e Google, vedi Kindle Fire e Nexus 7. In molti però ricordano le parole che Steve Jobs, ex CEO e icona della società Apple, disse quando uscì l’iPad. L’iCEO disse che lo schermo di un tablet non poteva che essere da 10 pollici, né di più, né di meno.

Oggi però, da un’email trapelata nel processo Apple vs Samsung inviata da Eddy Cue (vice president of Internet Software and Services di Apple), scopriamo che l’iPad mini era nelle menti dei dirigenti Apple già dal 2011, e che Steve Jobs aveva dato il suo benestare all’idea.

L’email è stata mostrata da Scott Forstall e riporta un estratto di un articolo redatto da un giornalista dopo aver provato un Galaxy Tab. Nell’email, Eddy Cue scrive:

Avendo usato un Samsung Galaxy [Tab], sono tendenzialmente d’accordo con molti dei commenti qui sotto … Credo che ci sarà un mercato per i 7 pollici e dovremmo farne uno. Ho espresso questo parere a Steve diversi giorni dopo il giorno del Ringraziamento e sembrava molto ricettivo l’ultima volta.

Questo iPad mini si fa ogni giorno sempre più concreto.

fonte | AppleInsider

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS