Solar Backpack, mai più batteria scarica: la recensione

879
1
CONDIVIDI

Io, come tutti gli altri sportivi, prima di andare a fare trekking in montagna oppure un bel giro in bicicletta, preparo il mio zaino personale in cui amo mettere tutti gli oggetti che mi torneranno utili durante la mia escursione. Tanti di questi oggetti sono elettronici, o meglio dire, posseggono una batteria. Parlo di smartphone, tablet, notebook, psp e molto altro.

Mi è capitato moltissime volte di rimanere senza un mezzo di comunicazione in posti deserti, ma questo non accadrà più se il vostro zaino è dotato di un pannello solare con batteria. Oggi sotto i riflettori il Solar Backpack fornitoci dall’azienda Scicon.

La Scicon è un’azienda con un’esperienza vastissima nel settore riguardante i mezzi di trasporto delle bici, in particolare l’azienda produce delle borse in cui si può comodamente riporre e trasportare una bici.

Se siete delle persone che quando vi spostate portate dietro un’intera casa, questo è il tipo di zaino che fa per voi. Non sono mai riuscito a far entrare in altri zaini quello che ho fatto entrare in questo. Le tasche sono talmente tante che anche ci si perde. Abbiamo principalmente due sezioni interne, una anteriore formata da uno spazio apposito per il vostro computer portatile, e una parte posteriore formata da una miriade di tasche.

Nella parte anteriore potete trasportare oltre al vostro notebook, tutti quelli che sono gli accessori utilizzati, ad esempio un mousepad con il relativo mouse, pen-drive, batteria portatile e così via. Nella parte posteriore invece si trovano ben 11 tasche, 5 delle quali dotate di cerniera e tanto di rete, per intravedere ciò che è contenuto al loro interno, mentre le restanti sono aperte e non è possibile vedere cosa è contenuto.

E’ proprio nella parte posteriore che si trova il cuore del nostro zaino, infatti all’interno della prima tasca dotata di cerniera sbocca un cavo collegato al pannello solare, che andrà a caricare la batteria fornita insieme allo zaino. Questa batteria a sua volta presenta una porta usb in cui andrà collegato un’altro cavo pieno di altri cavetti che andranno a ricaricare il dispositivo in questione. Potete vedere tutto ciò nella foto sottostante.

Il cavo che si collega alla porta “DC IN” sarebbe quello che viene dal pannello solare, mentre il “DC OUT” è il cavo usb che parte dalla batteria e si dirige verso i vari dispositivi per incrementarne la batteria. Nella batteria è anche presente un indicatore di carica con luce a led, che diventa rosso quando la batteria si sta ricaricando. E’ possibile vedere lo stato della batteria grazie a 3 led posti nel retro, premendo un apposito pulsante sapremo, tramite il numero di led accesi, lo stato della batteria del nostro zaino.

La batteria è ai polimeri di litio e ha un built-in di ben 1500 mAH, è compatta e può essere facilmente riposta in una tasca dello zaino. Ricordiamo inoltre che potete ricaricare la batteria tramite una semplice porta usb del computer. Qui di seguito elenchiamo tutti i dispositivi che possono essere ricaricati:

  • iPod
  • iPhone
  • Sony Ericsson
  • Samsung 20P (M)
  • Samsung 20P (S)
  • LG Port
  • Micro USB Samsung/Nokia
  • USB Mini – BlackBerry/Motorola
  • Sony PSP 5,3V
  • Nokia 3,5 mm
  • Nokia 2,06mm

Come potete vedere i dispositivi compatibili sono tantissimi, tanti quanto i cavi che sono presenti nell’USB. Inoltre insieme alla batteria, nello zaino troverete pure un adattatore USB per auto. Il pannello solare è ultrasottile, flessibile, resistente, impermeabile e leggerissimo, può accumulare energia da sole oppure anche dalla nostra luce di casa. La tecnologia utilizzata nel pannello  si chiama foto-reattiva ed è di ultima generazione.

Nello zaino è presente il famoso buco da dove è possibile far passare il cavo per le cuffie del vostro mp3 o smartphone. Come tasche esterne siamo combinati piuttosto bene, abbiamo infatti due tasche poste ai lati dello zaino, una posta nella parte centrale e bassa e un’altra tasca si trova invece sul pannello solare. Una caratteristica piacevole di questo zaino è che all’esterno di ogni tasca c’è un’etichetta con il dispositivo che deve contenere quella determinata tasca.

Dunque se voi riponete i vostri oggetti nello zaino in modo ordinato, in un batter d’occhio potrete trovare i vostri occhiali da sole, il vostro telefono ecc,. Le due tasche laterali sono rivestite da un materiale abbastanza morbido e caldo, credo si tratti di pile, che proteggerà i vostri dispositivi da qualsiasi urto.

Possiamo avere uno zaino super accessoriato, ma se non è comodo non serve a niente. Durante un giro in bici la comodità dello zaino deve essere eccellente perché basta poco a far venire un doloroso mal di schiena, ma non con il Solar Backpack. Questo zaino è dotato di un rivestimento più gonfio ai lati che risulta essere molto morbido e che si adatta alla curva che effettua la nostra colonna vertebrale.

In questo modo lo zaino starà sempre incollato alla nostra schiena senza creare disturbi, dolori e tanto altro. Gli spallacci dello zaino, più comunemente chiamati bretelle, sono regolabili e sono rivestiti dello stesso materiale di cui è rivestito lo schienale, inoltre in una bretella è possibile inserire il nostro lettore mp3 o il nostro smartphone.


Prodotto:  Solar Backpack
Produttore: Scicon
Prezzo: 150 €
Giudizio: 10/10 – Davvero ottimo. Comodo, leggero, capiente e ben strutturato. Il prezzo è molto alto, ma vi ricordo che c’è un pannello solare, una batteria e uno zaino a dir poco spettacolare.
Dove Acquistare: Nello store online di Scicon

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS