Navigon per iOS: la recensione

2093
0
CONDIVIDI

Dopo diverse sessioni di intense prove, siamo oggi pronti a recensire il software di navigazione per dispositivi iOS, Navigon.

Fin dalla splash screen ci viene ricordato che la compagnia Navigon è ormai stata assorbita da Garmin, che per chi non ne fosse a conoscenza è uno dei massimi esponenti per quanto riguarda i navigatori standalone e non solo. La cartografia è invece fornita da Navteq.

Come di consueto vediamo come il Navigon stesso si presenta nella sua pagina App Store:

Con NAVIGON trasformate il vostro iPhone o iPad in un eccellente sistema di navigazione mobile. Grazie alla gestione coerente del menu, la App rispecchia perfettamente la fisolosofia d’uso dei sistemi operativi Apple e può essere installata su iPhone 3GS, iPhone 4, iPhone 4S e iPad (la funzione di navigazione è possibile solo sull’iPad WiFi +3G).

Funzioni

– Gestione semplice e intuitiva per l’utente
– Uso possibile sia in formato orizzontale che verticale
– Avviso vocale preciso
– Inserimento intelligente di indirizzi
– Assistente di corsia Pro
– Visualizzazione realistica della segnaletica
– Assistente di velocità con segnalazione visiva e acustica impostabile
– NAVIGON MyRoutes
– Modalità giorno-notte per la visualizzazione della mappa (conversione automatica)
– Visualizzazione mappe in 2D e 3D (veduta aerea)
– Funzione di pianificazione degli itinerari
– Text-to-Speech (enunciazione dei nomi delle strade)
– Navigazione pedonale avanzata con uso della bussola integrata nell’iPhone
– Google Locale Search
– Reality Scanner per ricerca destinazioni speciali con Augmented Reality
– Inserimento coordinate
– Aiuto in caso di emergenza

Di seguito trovate, la nostra analisi delle principali funzioni, comodamente suddivisa nelle sezioni dell’applicazione stessa.

Avviata l’applicazione notiamo infatti i classici cinque pannelli in basso (per giunta modificabili secondo le nostre necessità). Questi di default sono: “Mappa”, “Impostazioni”, “Extras”, “Map Manager” e “Altro”.

MAPPA

Il tab Mappa, corrisponde alla schermata di gestione del navigatore stesso. Avviata l’applicazione, sarà questo il tab che di default si aprirà e ci sarà possibile gestirlo attraverso quattro grandi pulsanti molto utili da impostare senza distrarsi durante la guida, che consentono di entrare nell’interfaccia per l’inserimento dell’indirizzo, oppure la ricerca tramite punti di interesse, o ancora i preferiti per finire ad un ultimo pulsante sul quale possiamo impostare l’indirizzo di casa nostra.

Si può piacevolmente notare come questa prima schermata di settaggi sia interattiva, infatti nel background sfumato si può già notare già la vera e propria mappa, che continua ad aggiornare la nostra posizione in tempo reale. Basterà infatti fare uno scorrimento verso l’alto per visualizzare la nostra posizione attuale sulla mappa e richiamare il menu posto in alto a destra con l’icona della strada che ci permette di accedere alle opzioni di condivisione con i social; da qui infatti, potremo pubblicare su Facebook o su Twitter la nostra posizione attuale oppure il percorso che abbiamo pianificato. Sarà inoltre possibile visualizzare lo stato del GPS che ci mostra le coordinate e la velocità.

IMPOSTAZIONI

Il Navigon dispone di innumerevoli funzioni, organizzate per categorie nel tab delle impostazioni. Qui le scelte possono essere davvero molte a partire dal tipo di mappa con le modalità di visione diurna piuttosto che notturna, oppure la scelta tra una mappa in 2D oppure in 3D. Passando alle impostazioni sul tragitto possiamo scegliere il profilo, tra auto, moto, camion, bicicletta, pedone. Modificare questi profili aiuterà Navigon a trovare il percorso migliore e darci soprattutto un tempo stimato d’arrivo appropriato al tipo di veicolo scelto. Oltre al profilo possiamo andare ad abilitare e disabilitare diversi tipi di strade. Scegliendo ad esempio di eliminare le strade a pedaggio, il Navigon tenterà di farci arrivare in un determinato posto evitando le autostrade.

Le opzioni all’interno di  “Indicazioni sul traffico”, ci permetteranno di abilitare il traffic check in versione base (la versione in tempo reale ha un costo di 19,99€), e di abilitare il completissimo database Autovelox.
Sempre in questo menù possiamo abilitare o disabilitare il miglioramento riconoscimento code, che altro non è se non l’invio in forma anonima di dati sviluppati dal software in base ai nostri tragitti e le code che quotidianamente incontriamo per strada, che dovrebbe rendere Navigon più capace di suggerirci percorsi alternativi.
Il menù dedicato all’audio ci permetterà di gestire il volume, la voce (con la possibilità di pronunciare il nome delle strade oppure no), e l’abilitazione del controllo iPod che permetterà di controllare la musica direttamente da Navigon, sfumandola quando il software ci detta il percorso e scorrendo le tracce senza necessità di uscire dall’app stessa.
L’ultimo tab riguarda alcune impostazioni di carattere generale come l’impostazione di un avviso sonoro in caso di superamento di un limite di velocità comodamente gestibile attraverso un intervallo di km/h differenziabile tra il centro urbano e le zone fuori centro urbano. Sempre in questo menù troviamo la possibilità di pre-impostare le credenziali dei nostri Social network, per una più rapida condivisione in futuro dei nostri percorsi e della nostra posizione.

EXTRAS

Terminata la rassegna del menù impostazioni, passiamo a quello degli extras, che consente di acquistare ulteriori funzioni del navigatore attraverso acquisto in-app. Nel momento in cui scriviamo troviamo:

  • Traffic live, che ci informa regolarmente ed in tempo reale della situazione del traffico, ad un costo di 19,99€
  • Panorama View 3D al costo di 9,99€, che consente nella visualizzazione in 3D della mappa di mostrarci una mappa con monte e valli, anziché una con superficie piana, che in alcuni casi può facilitare il riconoscimento delle strade.
  • Cockpit: al costo di 4,99€ è stata una delle novità presentate con l’aggiornamento 2.1 rilasciato da poche settimane, che potrebbe risultare molto utile a coloro che praticano guida off-road. Questa funzione, infatti permette di scegliere di visualizzare diversi dati elaborati dai sensori di iPhone o iPad e che possono essere visualizzati in tre schermate diverse. La prima chiamata visualizzazione forza G consente di avere sul proprio schermo: velocità attuale, forza centrifuga, forza G massima. La seconda è invece denominata visualizzazione offroad e comprende velocità attuale, altitudine sopra il livello del male, bussola, angolo beccheggio e rollio del veicolo. L’ultima è invece chiamata visualizzazione statistica e ci offre: velocità attuale, rappresentazione grafica della velocità e altitudine sul livello del mare.
  • Camion e Camper: assistente intelligente per camionisti e camperisti. Questa funzione acquistabile separatamente al costo di 79,99€, fa evitare a persone che guidano mezzi di dimensioni speciali di imbattersi in impedimenti come ponti bassi o strade strette. Insieme a questi accorgimenti vengono aggiunte diverse categorie di punti d’interessi utili ai possessori di questi mezzi, come aree di servizio adatte a camper o camion. In aggiunta a queste funzioni, si può impostare un profilo completamente personalizzato in base a lunghezza, altezza, larghezza, massa, merce pericolosa trasportate e carico massimo dell’asse, che consentono di affinare ulteriormente la cartografia con le strade effettivamente percorribili dal mezzo pesante.
  • Fresh Maps XL Europe 44: al costo di 49,99€, ci permetterà di ricevere per almeno due anni (o anche più) un aggiornamento delle mappe ogni 3 mesi. Grazie a questa funzione saremo quindi sempre aggiornati su eventuali modifiche alla cartografia e sui vari punti d’interesse.

MAP MANAGER

In questo Tab, troviamo le mappe scaricabili dalla nostra versione. Navigon, infatti, a seguito di diverse lamentele di utenti che non riuscivano a scaricare (in particolar modo per la versione Europa) tutti quei GB di dati (anche a seguito di un banale aggiornamento), ha optato per la distribuzione di software a bassa densità di MB  attraverso App Store (il nucleo dell’applicazione pesa infatti all’atto del download solo 50MB). Al termine dell’installazione su iPhone, o iPad, attraverso il Map Manager si può scegliere quali mappe scaricare, e il tutto può essere gestito in completa autonomia e in qualunque momento direttamente dall’utente che così guadagna tempo e soprattutto MB sugli ormai sempre più pieni smartphone. Questo risulta essere molto utile, come anticipato ai possessori della versione Europa che potrebbero non avere la necessità di portare in tasca la cartografia di ogni singolo stato.

ALTRO

In altro troviamo ulteriori funzionalità:
  • Tragitto ci permette di aggiungere e di conseguenza utilizzare diversi tragitti A-B o A-X-B salvabili dall’utente per comodità.
  • Contatti, utilizza i dati della nostra rubrica per portarci a destinazione.
  • Emergenza, ci mostra diversi dati utili da comunicare agli organi preposti in caso di incidente o necessità, e inoltre ci permette di cercare di default distributori di benzina, stazioni di polizia, ospedali o farmacie
  • Coordinate, ci permette, infine, di navigare verso specifiche coordinate che possono essere espresse sia in gradi, minuti e secondi che in gradi decimali.

IMPRESSIONI D’USO

Dopo più di un mese di utilizzo, mi reputo sinceramente soddisfatto di questo navigatore. Ho testato l’applicazione intensamente sia su iPhone 4S che su iPad di terza generazione, e non ho mai avuto esperienze di crash o rallentamenti di sorta (nonostante abbia utilizzato il software anche con versioni beta di iOS 6). La grafica e la semplicità d’uso, rendono a mio parere questo software il migliore attualmente disponibile per iOS.
Dopo il veloce avvio, nel giro di pochi secondi e dopo pochissimi tap sullo schermo, il software determina il percorso più adatto, mostrandoci dapprima un utile riepilogo visivo della nostra destinazione. Su questa schermata di riepilogo, inoltre troviamo un comodo tab di info che ci mostra il meteo del luogo di destinazione, e i più vicini parcheggi e distributori di benzina.

Grazie all’aggiornamento 2.1 del software rilasciato da poche settimane, inoltre, possiamo  visualizzare persino lo Street View di Google Maps, per renderci ancor più conto di come la meta si presenterà ancor prima di partire.

Dopo aver visto tutte queste comode informazioni, si inizia la navigazione vera e propria, dove inoltre, il software analizza fino a tre percorsi differenti, che possiamo comodamente scegliere. Uno di questi chiamato “My Route” sarà quello che il navigatore sceglierà come migliore e come più adatto al nostro stile di guida, ma nulla ci vieta di ignorare il suggerimento ed utilizzare un altro percorso.

Sempre a nostra discrezione, possiamo scegliere di farci un’idea del percorso che andremo a seguire tramite il comodo riepilogo offerto dalla funzione descrizione del tragitto.

Siamo finalmente pronti ad avviare la nostra navigazione. A questo punto, il Navigon ci informa della situazione del traffico segnalandoci eventuali code, lavori o pericoli tramite il Navigon Traffic Check.

Iniziata la navigazione, il software si mostra sempre sicuro della nostra posizione, e non ha tentennamenti di sorta; facendo una prova in contemporanea con un navigatore standalone quest’ultimo si è persino dimostrato più lento nel ricalcolo del percorso, a dir poco istantaneo con Navigon per iOS.

Per quanto riguarda la grafica durante la navigazione, sia in verticale che in orizzontale, sia su iPhone che su iPad, il software si adatta perfettamente ai vari orientamenti e ai vari display, mostrando sempre in modo chiaro e quanto più dettagliato possibile sia la mappa (che è possibile zoomare in base al nostro gusto) che diverse informazioni, come il limite di velocità (riproponendo la grafica del segnale stradale), la velocità attuale, il tempo stimato d’arrivo in aggiornamento in tempo reale, e i chilometri che mancano alla meta.

Durante l’utilizzo anche su strade non particolarmente frequentate quali nel mio caso, alcune strade calabresi, il software ha dimostrato di possedere un fantastico database di autovelox non ristretto come di solito accade ad autostrade e strade ad alta percorrenza delle sole grandi città.

Nell’utilizzo sulle nostre autostrade, inoltre, un grosso aiuto è fornito dall’assistente di corsia che svolge il suo ruolo in maniera eccelsa, evitando di farci commettere gli errori più comuni durante il transito ad alte velocità.

In prossimità della meta, per finire, il software dimostra nuovamente la cura per i piccoli dettagli. Quando infatti manca circa un chilometro alla nostra meta, sulla mappa compare il simbolo del parcheggio, il quale, se premuto, ci mostra le aree più adatte a parcheggiare il nostro mezzo in prossimità della nostra destinazione.

L’aggiornamento alla versione 2.1, inoltre, ha migliorato ulteriormente la grafica in avvicinamento alla meta, dato che quando si è ormai a meno di 500 metri dalla destinazione, si attiva a metà schermo la visualizzazione stradale di StreetView offerta da Google, che ci mostra praticamente come apparirà lo scenario una volta giunti a destinazione.

Quest’ultima versione inoltre, ha ulteriormente modificato la grafica su iPad di nuova generazione, che ora è molto vicina allo standard qualitativo del Retina Display.

CONCLUSIONI

Tirando le somme, non ho esitazioni ad affermare che, dopo aver provato altri software concorrenti, ci troviamo di fronte al migliore navigatore attualmente disponibile per iOS, che a mio parere giustifica il prezzo in App Store. Ci troviamo di fronte infatti ad un prodotto che viene aggiornato con frequenza regolare e che ci sorprende di volta in volta. Ho iniziato infatti a scrivere la recensione prima dell’uscita dell’aggiornamento 2.1, e la mia valutazione era già molto alta, ma dopo l’aggiornamento è davvero salita al massimo, proprio per alcune funzioni che dopo alcune prove, diventano praticamente essenziali (vedi Street View).

Davvero pochissimi i contro da segnalare. Personalmente ho riscontrato migliorabile l‘accesso a Twitter che per il momento non sfrutta l’integrazione con il sistema operativo e chiede (solo una volta) nome utente e password anziché reperirli direttamente da iOS. Oltre a questa piccolezza, mi aspetto di vedere in futuro un’ulteriore aggiornamento della grafica per il nuovo iPad, che sfrutti davvero al massimo il retina display, dato che nell’ultimo aggiornamento è stato fatto molto, ma ancora qualcosa è possibile migliorare.


Nome: Navigon Italia
Sviluppatore: Navigon
Prezzo: Versione Italia: 69,99€ – Versione Europa: 89,99€
Giudizio: 10/10 – Non mi sento di dare un voto più basso, perché reputo quest’app perfetta. La forza degli sviluppatori, e della compagnia stessa, è offrire con gli aggiornamenti funzioni sempre nuove che unite ad un software ormai maturo, offrono un’esperienza di navigazione addirittura superiore a molti navigatori standalone attualmente in commercio.
Link: Versione Italia | Versione Europa


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS