Mini iPad: se esisterà sarà la fine per tutti i produttori

749
0
CONDIVIDI

Il Mini iPad non esiste“, questo è quello che dicono la maggior parte degli utenti. Però potrebbe, forse, appena arriverà l’autunno, ma sarà certamente un amaro destro dritto nello stomaco dei produttori di tablet Android presenti attualmente in tutto il mondo.

I produttori hanno ceduto effettivamente al predominio dell’iPad, che ha avuto un’influenza terribile sul mercato dei tablet da quando è stato introdotto nel 2010. Chiedete a chiunque passi per strada di nominare un nome alternativo al famigerato iPad, vi garantisco che sarebbe molto difficile sceglierne uno. Questo è il tipo di mente e di convinzione che Apple ha fatto raggiungere ai consumatori nel corso degli ultimi due anni. Chi può – o chi vuole – competere con l’iPad?

Questo non vuol dire che tutti i tablet in commercio, al di fuori dell’iPad, facessero schifo . Di opzioni eccezionali ce ne sono persino molteplici. ASUS ha lanciato il suo Transformer Infinity Pad, che è un fantastico tablet Android che merita un pubblico molto più vasto di quello attuale. Ma non otterrà mai l’attenzione, anche se ha delle caratteristiche superiori e un grande software, non mentre l’iPad e il suo ecosistema espansivo di apps è in giro.

Amazon è stata la prima azienda ad inventare un nuovo modo per avvicinarsi e competere ad Apple. Invece di limitarsi a creare un tablet di dimensioni minori dell’iPad e con specifiche migliori, il rivenditore on-line ha ridotto il prezzo del Kindle Fire in modo significatico da quando è stato introdotto l’anno scorso. Un tablet con 200 dollari quasi quasi vi da un impulso d’acquisto. Prendendo un successo iniziale con singole unità vendute, Amazon ha puntato sul recuperare le sue perdite attraverso il suo ecosistema di applicazioni, libri, film e musica. In poche parole il dispositivo non è particolarmente innovativo in sé e per sé, ma lo è il prezzo.

Avere un iPad è molto costoso. Si tratta di un elemento che potrebbe permettersi un tipo come “Paperon de’ Paperoni“. Non tutti possono permettersi più di 500 dollari per un macchinario del genere, oltre al computer o smartphone. Nonostante il prezzo elevato, milioni e milioni di consumatori di tutto il mondo hanno racimolatotanto denaro da potersi permettere un bellissimo iPad. Vedendo questo, i produttori hanno iniziato a seguire la strada che ha preso Amazon.

Ne è un esempio Google. Il nuovo Nexus 7, pur non essendo in diretta concorrenza con l’iPad, darà sicuramente una buona opportunità alla gente che potrà valutare la scelta di acquistare un buon tablet con 500 dollari, nel caso dell’iPad, o spendere 200 dollari per avere ugualmente un buon prodotto. Secondo i dati raccolti dal CIRP , il più grande concorrente del nuovo iPad è l’iPad 2 che è venduto a 400 dollari, anche con le opzioni più economiche e più perfezionate sul mercato.

Non ci sono dubbi sul successo che avrà il Nexus 7. Ha la migliore e la ultima versione di Google Android e dispone di un hardware che dovrebbe essere valutato molto più di 200 dollariMa se Apple se ne esce con un Mini iPad? Il dispositivo di Google potrebbe non avere la possibilità di raggiungere il suo pieno potenziale di mercato. E ‘una vergogna.

Gli attuali prodotti Google presenti, sono in larga parte progettati da i geek e usati da essi. Abbiamo l’esempio di Google Glass. Le persone sono pronte ad indossare un computer sulla loro faccia? Non c’è dubbio che gli smartphone Android sono stati un successo travolgente, ma i tablet Android? Lasciamo perdere. Il 7 Nexus può cambiare la situazione, ma il Mini iPad la potrà rovinare per sempre.

In precedenza, Steve Jobs aveva detto che i tablet con uno schermo da 7 pollici sono “troppo piccoli per esprimere il software“. Ma le cose cambiano e il mercato si evolve. Quando Jobs pronunciò nuovamente queste parole nel 2010, l’iPad in sostanza non aveva concorrenza. Oggi? Ti aspetti che Apple si sederà e guarderà ciò che accade, soprattutto con Cook al timone, un ragazzo che è stato descritto come con molta più mentalità di Jobs?

Con l’introduzione di un iPad più piccolo, Apple attirerà un pubblico vastissimo. Lo schermo da 9,7 pollici è ideale per il consumo dei media in casa, ma le dimensioni possono essere un po troppo ingombrante da trasportare in giro con se? Non c’è nessun problema, ci pensa l‘iPod Touch! No, troppo piccolo per la maggior parte. Ma la cosa più importante? Un iPad più piccolo scaccerà tutte le minacce delle altre case produttrici e tutte le lamentele sulla comodità di trasporto del dispositivo.

Ma Apple potrebbe non commercializzare il Mini iPad in questo modo: Il nuovo iPad, o iPad 3, è più per “la creazione di contenuti”, un dispositivo high-end per coloro che cercano specifiche, il magazzinaggio e la dimensioni degli schermi.  Un Mini iPad è più per il consumo dei media, e il consumo di apps, giochi, film, libri e riviste. Sarà sottile, leggero, veloce e avrà accesso al più grande ecosistema sul mercato. E che ne dite che verrà lanciato con un prezzo variabile dai 250 a 350 dollari? Sarà un affare.

Apple ha sempre variato le dimensioni della sua linea di prodotti per offrire a tutti gli utenti le proprie comodità a dunque per fare appello a un mercato più ampio. Basta guardare la famiglia iPod: l’iPod, iPod mini, iPod shuffle, iPod nano e l’iPod Touch. Questa famiglia ha aiutato l’azienda di Cupertino di dominare completamente e assolutamente  il settore portatile del lettore musicale. Negli ultimi tre anni, l’iPad come lo conosciamo non è cambiato molto, ha aggiunto una fotocamera, uno schermo migliore e un processore più veloce, il tutto mentre il resto del dispositivo restava invariato.

Ma alla fine non fa niente. Perché cambiare una buona cosa? Con un Mini iPad, Apple potrebbe variare la sua lineup di iPad sufficiente per invogliare holdouts, dare al mercato tre gusti tra cui scegliere: nuovo iPad, iPad 2 e Mini iPad. Se avrà l’impatto intorno al periodo sospetto di ottobre, permetterà di fare concorrenza e di distruggere definitivamente le possibilità che potevano avere le altre aziende produttrici di dispositivi simili.

L’azienda di Cupertino non ha assolutamente soldi da buttare, e non è contenta di dominare il mondo. Vuole cancellare tutti gli altri dalla carta geograficaIl Mini iPad, se davvero arriverà, potrebbe rivelarsi un passo verso la realizzazione di quanto appena detto.

fonte | TechnoBuffalo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS