Dipendenti LG accusati di furto ai danni di Samsung per display OLED

516
0
CONDIVIDI

Continua il giallo sui Display OLED, che vedono alcuni dipendenti di Samsung e LG accusati dapprima di manovre illegali per la vendita di segreti industriali, e ora addirittura, accusati di furto.

LG, ha infatti confermato, alla Associated Press, che sei delle persone attualmente in arresto sono della sua compagnia e altri tre sono di Samsung, ma ha negato le accuse secondo le quali l’azienda sia la responsabile dello spionaggio industriale.

La notizia secondo la quale alcuni dipendenti di Samsung avevano venduto alcuni progetti a una “marca rivale locale”, erano già girate fin da Aprile, ma ora Samsung ha assunto una posizione meno generalista accusando LG e i suoi dipendenti di “aver rubato sistematicamente tecnologie riguardo ai display”.

Se tutto ciò, a seguito di un processo, si dimostrasse fondato, sarebbe chiaro il motivo per il quale entrambe queste società hanno annunciato nel giro di 9 giorni questo Gennaio, lo stesso display OLED in una TV in vendita verso la fine del 2012. Nonostante infatti sulla carta, le due TV utilizzino una tecnologia differente, potrebbe sempre essere possibile che nel background ingegneristico ci siano molte più cose in comune di quelle che all’apparenza potremmo notare.

Fonte | The Verge

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS