Body Scanner: petizione a favore di una maggiore regolamentazione

895
0
CONDIVIDI

Un anno fa la Corte Distrettuale di Washington DC emanò un ordinanza contro la TSA (Transportation Security Administration), obbligandola a divulgare infomazioni sui body scanner negli aeroporti statunitensi, detto AIT (Advanced Imaging Technology). La TSA tuttavia sembra ignorare la cosa.

Jim Harper, direttore del dipartimento di Studi sulla Sicurezza presso il Cato Institute, ha avviato una petizione sul sito della Casa Bianca chiedendo il rispetto della legge da parte della TSA. La TSA si è giustificata riferendosi alla complessità e ai costi che seguono la procedura di regolamentazione. Harper  ha come obbiettivo la raccolta di 25.000 firme e spera di ricevere al più presto una risposta da parte dell’amminastrazione Obama.

fonte | TheVerge

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS