Fotografia: animali domestici più fotografati dei familiari

1026
0
CONDIVIDI

Secondo una ricerca europea condotta da Nikon in 12 paesi è emerso che il 96% (la percentuale è la più alta in Europa) dei proprietari di animali domestici in Italia li considera membri effettivi della famiglia e fotografa più loro del partner o del resto della famiglia.

Gli animali domestici sono talmente amati che risultano il soggetto più frequente quando si parla di fotografie di amici e parenti. Più della metà (il 57%) dei proprietari italiani dedica loro gran parte delle foto. I familiari seguono al 49% mentre ai partner resta il terzo posto con appena il 27% delle foto scattate.

Carli Davidson, fotografa pluripremiata a livello internazionale e specializzata in animali domestici, in merito a questa ricerca ha dichiarato:

La ricerca dimostra la vera importanza del ruolo degli animali domestici nella vita della famiglia; è quindi comprensibile che i padroni desiderino cogliere i momenti preziosi dei propri beniamini a due o quattro zampe, proprio come farebbero con un figlio, un fratello o il partner, se non addirittura di più. Ciò detto, ottenere l’immagine giusta può essere alquanto difficile, poiché gli animali si muovono in continuazione e riuscire a coglierne la personalità in un’immagine fissa è davvero arduo. Ed è qui che la D3200 può davvero fare la differenza, che si desideri scattare foto o realizzare filmati, perché è decisamente semplice da usare, anche se non si fosse mai tenuta in mano prima una reflex digitale. Dispone di funzioni destinate a cogliere il momento giusto anche in condizioni di scarsa illuminazione o se il tuo cane sta scorrazzando nel parco. Ci sono diverse cose che si possono fare per migliorare la fotografia, ma avere una buona fotocamera è senza dubbio un ottimo punto di partenza.

Nikon invece afferma:

Gli animali domestici sono chiaramente importanti nella vita familiare, quindi è naturale che desideriamo realizzare belle fotografie e filmati in grado di coglierne la personalità. La D3200 è la fotocamera perfetta per chi vuole avvicinarsi alla fotografia reflex digitale per ottenere immagini di alta qualità dei momenti che coinvolgono tutta la famiglia: si può lasciare che sia la fotocamera a scegliere le impostazioni, grazie a funzioni come Selezione automatica scene, che imposta la reflex nella modalità più adatta, o imparare invece a scattare autonomamente le foto con il modo guida. Il tuo animale domestico non è mai stato così bello.

Carli Davidson ha messo a disposizione degli utenti anche alcuni consigli per ottenere ottimi risultati nella pet photography:

  • Fai in modo che gli animali domestici amino la fotocamera. Lascia che la annusino e la lecchino. Tieni la fotocamera più in basso rispetto a loro affinché risulti meno minacciosa. Premiali con dei croccantini quando si avvicinano e dimostrano interesse, ma ricorda di proteggere l’obiettivo con un filtro per evitare che si danneggi con la loro saliva.
  • Fai in modo di avere un atteggiamento positivo. Gli animali sono intuitivi, comunicano con le espressioni e il linguaggio del corpo e capiscono istintivamente se non sei dell’umore per giocare, reagendo di conseguenza. Preparati a scattare con uno spirito incline al divertimento e anche loro vorranno divertirsi con te.
  • Cerca di attirare la loro attenzione. Tieni qualcosa che faccia rumore o un giocattolo sopra l’obiettivo per spingerli a guardare dritto in camera. Ma fai attenzione, perché potrebbero saltare per afferrarlo. Non esagerare però: gli animali domestici sono intelligenti e potrebbero perdere rapidamente interesse se si rendono conto che non vengono premiati quando rispondono al rumore.
  • Sfrutta i comportamenti e i trucchetti di addestramento. Questo vale soprattutto per i cani: il tuo animale sa rotolarsi sulla schiena? Se lo sa fare, scattagli una foto mentre è sdraiato sulla schiena. Esercitati con il comando “fermo” per realizzare dei ritratti. Gli animali saranno concentrati su di te per ricevere una ricompensa e indicazioni, quindi dovresti riuscire facilmente ad ottenere il contatto visivo. Impara anche a conoscere le parole e i suoni a cui il tuo animale reagisce. Picchiettare sulla scodella del mangiare di solito dà una reazione, come anche frasi o parole come “croccantino”, “giretto” o “passeggiata?”. A volte anche solo chiamarli per nome può spingerli a girare la testa e ad assumere espressioni divertite.
  • Utilizza vari oggetti per cogliere espressioni diverse. Se stai fotografando un cane all’aria aperta, afferra un bastone lungo e con una mano tienilo per giocare insieme al cane mentre scatti con l’altra. Otterrai sicuramente delle smorfie divertenti mentre cercano di afferrarlo. Se il soggetto è un gatto, ricorda che i gatti si concentrano tantissimo sui giocattoli. Puoi provare a fare oscillare una piuma o una cordicella fuori campo, o puoi lanciare un pallina per vederli partire all’inseguimento: tutte queste azioni possono dare vita a delle pose davvero divertenti del tuo gatto se riesci a scattare al momento giusto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS