SK Telecom prima compagnia telefonica ad offrire LTE MC

524
0
CONDIVIDI

L’operatore di telefonia mobile SK Telecom ha annunciato di essere stata la prima compagnia ad utilizzare la tecnologia Multi-Carrier (MC) per offrire Internet con tecnologia LTE 2.0, favorendo maggiori velocità e qualità del servizio.

Il servizio è stato lanciato ieri, e lavora su due frequenze simultaneamente, che per il caso di SK Telecom sono la frequenza a 800MHz, e quella a 1,8GHz che la compagnia coreana aveva acquistato proprio l’anno scorso.

Il progetto era stato avviato in fase sperimentale a Maggio, e dopo aver superato tutti i test, ieri è stato esteso a tutta l’area Gangnam di Seoul. Da qui, entro la fine del 2012, SK Telecom prevede di estendere la copertura a tutta la capitale, e nei punti più strategici delle 6 più grandi città coreane.

Per quanto riguarda invece il 2013, sembra che sia stato pianificato, di coprire altre 23 città sparse per la nazione, inclusa l’intera area metropolitana di Seoul, e di altre metropoli.

Lo sviluppo di questa tecnologia Multi-Carrier, tuttavia, ha delle caratteristiche negative, considerando il fatto che anche l’hardware dei vari smartphone e tablet debba essere compatibile. SK Telecom ha comunque, per il momento assicurato i possessori del Vega Racer 2, e di Samsung Galaxy S III, che nel prossimo aggiornamento firmware troveranno pieno supporto alla nuova tecnologia, e inoltre Telecom ha dichiarato che “molti” dei dispositivi che saranno lanciati nella seconda metà 2012, saranno compatibili con il nuovo protocollo.

Kwon Hyuk-Sang EVP di SK Telecom ha dichiarato:

SK Telecom will provide the fastest and the most reliable LTE service through the world’s first adoption of the innovative MC technology that allows for the use of twice wider frequency bandwidth than its competitors in Korea.

La sfida sembra essere quindi lanciata direttamente alla tecnologia LTE standard, affermando che il servizio MC sarà due volte più efficiente e veloce dei network LTE rivali.

Chissà chi vincerà la sfida.

fonte | TheNextWeb

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS