Tempesta nel Virginia: Down Instagram, Pinterest e Netflix

585
2
CONDIVIDI

A causa di un’interruzione avvenuta nella giornata di ieri alla Elastic Compute Cloud di Amazon, alcuni importanti siti, tra cui Pinterest, Instagram e Netflix, sono stati completamente irraggiungibili.

Il tutto è stato provocato da terribili tempeste che hanno afflitto il Nord Virginia (sede di alcuni server Amazon, a cui i servizi su citati sono poggiati), che hanno provocato, di sicuro, danni ben peggiori della caduta di qualche sito Web, che tuttavia hanno avuto più risonanza dato che in tutto il mondo chiunque si è accorto della caduta di almeno un servizio.

Alla base di tutti i problemi, si è verificata, una semplice caduta di tensione elettrica, che di conseguenza nel giro di qualche ora (probabilmente una volta esaurita l’energia dei generatori di emergenza), ha messo KO l’intero sistema di cloud computing.

Nel momento in cui scriviamo, sembra che la situazione abbia trovato un felice epilogo, infatti i siti, o meglio le applicazioni, su citate, hanno ripreso a funzionare correttamente, e anche dalla dashboard di Amazon che indica lo stato dei server, si evidenziano solo problemi minori; tuttavia il blackout durato diverse ore, ci ha mostrato come un fenomeno naturale, possa in pochissimi minuti, buttar giù la “nostra” realtà virtuale, che per quanto evoluta possa essere, basa la propria alimentazione, su server e computer posti in “parti reali” del nostro pianeta, dove le calamità naturali, possono da un momento all’altro fermare tutto.

Purtroppo, questo periodo non sta di certo aiutando Amazon a pubblicizzare il suo servizio di hosting online, in quanto circa 15 giorni fa, si è ripresentato un problema simile, seppur in scala minore.

Tuttavia è parere di chi scrive, che tutto questo non sia imputabile ad Amazon, che non può essere accusata di scarsa professionalità: come già detto, per quanto l’evoluzione possa andar avanti, tutto ciò che quotidianamente utilizziamo su internet, affonda le proprie basi in sedi fisiche, ed è impossibile prevedere il fenomeno naturale che possa colpire questo o l’altro server.

fonte | VentureBeat

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Bell’articolo Alex! Concordo con te sulla riflessione della conclusione ed è per questo che la parola chiave quando si parla di vita digitale, come la chiami tu, è “ridondanza”!

    • Alex Brunetti

      Grazie Luca… Sai quanto apprezzi questo complimento :-) Poi proprio da una persona come te, che affonda le proprie convinzioni nelle “nuvole” digitali, fa ancora più piacere.