Nexus 7: Google, ma cosa mi combini?

588
5
CONDIVIDI

Mentre Apple domina con il suo iPad e Microsoft prova ad inseguire lanciando un mezzo-rivoluzionario Surface, Google si limita ad accontentare tutti coloro non sono disposti ad acquistare un tablet che costa più di 300 dollari. Google lanciando il Nexus 7 dimostra di avere paura di Apple, la stessa paura che Microsoft è riuscita a sconfiggere solo dopo 2 anni di intense ricerche e sviluppo.

Evidentemente era troppo difficile contrastare l’onnipotenza dell’iPad, che nel mercato tablet non ha assolutamente rivali. Per questo hanno ripiegato su un tablet a basso costo (249€ in Italia) che sarà sì perfetto per giocare a titoli non certo qualitativamente validi, guardare film e ascoltare musica, ma che non potrà essere preso in considerazione da chi il tablet lo vuole utilizzare per poterci fare qualsiasi cosa.

Le caratteristiche hardware sono tutte accettabili, quindi non da Google, che con i suoi smartphone Nexus ha sempre tentato di mettersi un passo avanti alla “concorrenza”. Il processore quad-core è l’unica caratteristica degna di nota, mentre la camera frontale da 1,3 megapixel, il display da 7 pollici e l’orribile aspetto estetico vanno assolutamente rivisti.

Mentre il Nexus Galaxy alimenta le mie fantasie, il Nexus 7 non riesce assolutamente a fare breccia nel mio cuore tech. Penso che la stessa sensazione l’abbiamo avuti in parecchi. Non è vero?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • soluti

    Devo dire che sono completamente in disaccordo! XD a parte l’estetica che è un parametro molto soggettivo (a me piace come linea btw) io penso sia un ottimo prodotto nel senso che le componenti hardware sono ottime e il prezzo pure, forse un peccato nn ci sia una versione con modulo 3g, ma a parte quello sbaraglierà la “concorrenza” di tt gli altri tablet android! E il confronto con l’ipad nn c’è perché si pone in una fascia di prezzo molto bassa e punterà più che altro a “portare un tablet in ogni casa” anche a chi non vuole spendere 500€ per un tablet! Chi vorrà comprare l’ipad lo prenderà indipendentemente dal nexus 7, ma secondo me google venderà tantissimo questo prodotto!

    • Allora perché non ha preso la stessa decisione con gli smartphone? Perché il Galaxy Nexus costa quasi 600€ e può competere con l’iPhone mentre per il tablet non è stato fatto lo stesso discorso?
      Google sapeva che non avrebbe avuto chance contro l’iPad?

  • andrea

    “non potrà essere preso in considerazione da chi il tablet lo vuole utilizzare per poterci fare qualsiasi cosa.”
    cosa vuol dire????
    e poi google che dimostra di aver paura di apple??
    “contrastare l’onnipotenza dell’iPad, che nel mercato tablet non ha assolutamente rivali”.. consiglio di aggiungere la categoria “PRO APPLE” per questi articoli…

    • Utilizzo prodotti Apple ma non sono un fanboy. Quando c’è da criticare, critico.

      Purtroppo, e sottolineo purtroppo, l’iPad non ha rivali nel mercato tablet. Ti invito ad indicarmi il nome di un tablet che ha saputo “dare fastidio” all’iPad. Il Galaxy Tab? Il PlayBook?

      Il mio pensiero è questo: Google non ha voluto mettersi contro Apple, nel mercato tablet, perché sapeva già di non poter avere chance. E’ molto più facile tirare fuori un tablet low-cost e competere con il Kindle Fire. Ma ripeto, è il mio pensiero.

  • Andrea Corsi

    Secondo me la mossa di Google in questo caso è stata azzeccata invece. Costruendo un tablet di discreta qualità a un costo estremamente più basso di quello di iPad, riuscirà a ritagliarsi una discreta fetta di mercato.
    Lasciando un momento da parti fattori quali componentistica, dimensioni ed estetica, è inutile dire che un tablet pubblicizzato da Google durante uno dei suoi eventi può avere più successo di un tablet come il Kindle Fire nei confronti del quale un buon numero di consumatori può dimostrare una certa ostilità a priori.
    Per lo stesso motivo mi è impossibile capire come Google possa aver fatto un errore così grande nell’attribuire un prezzo di 1500$ ai Google Glasses, dopo aver regalato ai presenti un numero così grande di dispositivi.
    Se le intenzioni di Mountain View erano quelle di creare le condizioni per una grossa beta interna dei Glasses, voglio vedere in quanti compreranno alla cifra di 1500$ un prodotto per il quale secondo me esistono ancora poche capacità applicative oltre alle già mostrate in ambito di realtà aumentata!
    Quindi, se da una parte vendere ai soli sviluppatori un prototipo (perché sostanzialmente si tratta di un prototipo) a 1500$ anziché regalarlo si è rivelata una mossa miope, dall’altra quella di vendere un tablet – non eccelso – ma adatto agli scopi dell’utente medio Android si è rivelata un’astuta mossa di mercato.