Surface: i primi tablet di Microsoft

893
0
CONDIVIDI

L’evento Microsoft appena conclusosi ha introdotto l’impegno della società nella creazione di un nuovo ecosistema hardware e software per quanto riguarda i tablet e Windows 8.

Inizialmente, abbiamo avuto sul palco Steve Ballmer che ci ha introdotto novità relative a Windows 8, il tutto corredato da un video che ha dimostrato come Microsoft negli anni, abbia avuto la necessità di introdurre mouse e tastiera per i computer fino ad arrivare all’introduzione del Kinect, per la Xbox che è diventato quel mezzo di interazione perfetta tra giocatore e console.

Facendo quindi questi giochi di associazioni: PC con tastiera e mouse, e Xbox con Kinect, Ballmer ha dichiarato che per Windows 8, Microsoft ha avuto la necessità di ricreare qualcosa di nuovo, qualcosa che potesse risultare come il “Kinect” di Windows 8.

Ed infatti qualche minuto dopo è apparso sul palco il nuovo tablet Microsoft Surface nelle mani di Ballmer che ha lasciato la parola a Steven Sinfosky per presentarcelo. Ci troviamo di fronte ad un tablet con display da 10,6″, spesso 9,3 mm, con spigolatura a 22° (quindi obliqui). Si tratta del primo tablet con un case completamente in magnesio, che tecnicamente viene chiamato VaporMg Case, con peso di 576 grammi, definita da Microsoft come novità assoluta; sarà inoltre dotato di Gorilla Glass, che sembra garantirne quindi l’indistruttibilità (anche se alcuni recenti video sul Samsung Galaxy S III che monta lo stesso vetro, dimostrerebbero il contrario). Passando al software troveremo Windows RT perfettamente integrato, che permetterà l’accesso al Windows Store e quindi ai giochi, video, ed intrattenimento in generale, il nuovo tablet, avrà anche una versione di Microsoft Office, che sembra sarà molto simile alla versione per PC, garantendone quindi la qualità come strumento di lavoro.

Un’altra particolarità del Microsoft Surface, che viene indicato anche come il tablet con la migliore tecnologia Wi-Fi sul mercato, è la presenza di uno stand integrato: la parte posteriore infatti si “sdoppia” e diventa un utile stand per poterlo comodamente adagiare sul tavolo, ad esempio. Hanno però pensato anche di aggiungere una cover. Le cover chiamate Surface Touch Cover” e disponibili in diversi colori funzioneranno in modo magnetico (e questo non può che ricordare la Smart Cover o Smart Case made in Apple che dir si voglia). Tuttavia Microsoft ha stupito, in quanto questa cover magnetica, conterrà in uno dei lati, una tastiera multitouch, con trackpad integrata anche quest’ultima multitouch. Se la versione touch della tastiera non dovesse particolarmente colpirci è stata inoltre presentata “Surface Type Cover”, che anziché presentare una tastiera multitouch, avrà una tastiera con tasti fisici, e trackpad dotata dei canonici due pulsanti. Visto di profilo, il tablet fa davvero una bella figura con lo stand integrato e questa cover/tastiera.

Saranno commercializzate due versioni di Surface. La prima, appena descritta monterà Windows RT e sarà chiamata “Surface per Windows RT” che avrà un processore ARM prodotto da nVidia, ma avremo anche una versione completa con processori Intel Core (nel tablet di prova un Ivy Bridge Core i5) che riuscirà a riprodurre una versione di Windows 8 Pro chiamata “Surface per Windows Pro”.

Questa versione, oltre a ciò che vi ho già detto per la versione RT, avrà inoltre un display più risoluto, chiamato ClearType Full HD Display, peserà circa 200 grammi in più della versione standard, avrà un sistema di ventilazione “perimetrale“, con un feritoia che attraverserà l’intero tablet per evitare l’utilizzo di ventole, ed avrà una tecnologia particolare per riconoscere anche il pennino. Dico anche, perché il display di questa versione è equipaggiato con due digitizers, uno per il touch e l’altro per il pennino, che sarà pienamente compatibile con la tecnologia dell’inchiostro digitale. Il display inoltre, nel momento in cui avviciniamo il pennino, disattiverà in automatico il digitizer touch per evitare tocchi non voluti, e si concentrerà sulla parte relativa all’inchiostro digitale. Il pennino potrà tranquillamente essere “posato” sul bordo del tablet, considerando il fatto che si attrarranno magneticamente.

Per quanto riguarda disponibilità e prezzi Microsoft non ha annunciato praticamente nulla di certo. Si è solo limitata a dire che: Surface RT sarà disponibile in versioni da 32GB e 64GB, e avrà un prezzo molto competitivo rispetto agli altri tablet con chip ARM, e che Surface Pro, avrà invece capacità maggiori, e per questo modello i prezzi sono completamente da definire. Nessuna data di commercializzazione annunciata.

Concludendo, vi lascio al video a questo piccoli video su Windows Surface vi invito a dirci la vostra nei commenti. E’ stato sicuramente un annuncio in cui Microsoft crede molto, soprattutto per quanto riguarda l’unione di hardware e software, grazie al quale altre aziende hanno, e stanno facendo, davvero grandi fortune. Da quel poco che ci è stato mostrato, sembra che Microsoft si sia impegnata molto negli accessori, e nella qualità costruttiva di questo tablet, ma è ancora troppo presto per poter parlare dell’insieme considerando anche il fatto, che purtroppo, hanno ridotto la presentazione ad un annuncio, con davvero poche demo, e poche dimostrazioni delle grandi capacità che ci aspettiamo da questo tablet.

Ecco, inoltre il link del nostro liveblog, dove potrete visionare le immagini relative alla presentazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS