Samsung Galaxy Note: recensione e considerazioni

1714
1
CONDIVIDI

In questi ultimi cinque anni abbiamo visto apparire sul mercato due nuovi settori tecnologici che hanno cambiato il nostro modo di vivere il quotidiano. Sto parlando naturalmente dei smartphone e dei tablet, oggetti ormai diventati indispensabili per chiunque di noi. In mezzo a questi due nuovi settori si è però piazzata una nuova classe di prodotti, che noi amanti della tecnologia chiamiamo semplicemente Smartablet.

Per gentile concessione di Samsung abbiamo potuto provare con le nostre mani il primo vero smartablet, il Galaxy Note. Questo mastodontico dispositivo presenta un enorme display da 5,3 pollici, ma anche tutte le normali caratteristiche di uno smartphone. Possiamo paragonarlo ad una sorta di mix tra un Galaxy S III e un “vecchio” Galaxy Tab. Il display presenta una risoluzione discreta, con 1280×800 pixel non si hanno infatti le prestazioni di un Retina Display (che in 3,5 pollici racchiude ben 960×640 pixel). Per contenere un display così grande Samsung ha dovuto creare una scocca in plastica rigida spessa appena 0,96 cm, alta 14,6 cm e larga 8,2 cm.

Il Note è davvero gigantesco per chi come me ha sempre utilizzato un iPhone, e qualche volta anche un Galaxy S II. Ovviamente, troviamo come sistema operativo Android, purtroppo fermo alla versione 2.3.6. La mancanza di Android 4.0 Ice Cream Sandwich è una nota negativa da non sottovalutare. E’ infatti anomalo che un dispositivo considerato così importante da Samsung sia fermo ad una versione di Android ormai vecchi di qualche anno.

Tralasciando questo particolare, passiamo con l’analizzare le altre caratteristiche del dispositivo: troviamo all’interno un processore dual-core da 1,4 GHz capace di gestire perfettamente anche le più pesanti applicazioni disponibili su Google Play. Abbiamo provato svariati giochi e app, e devo ammettere che il dispositivo non ha mai mostrato segni di affaticamento. La camera posteriore è da 8 megapixel con flesh LED, è presente anche una camera frontale per videochiamate. Ci sono a disposizione 16GB di memoria interna (espandibile con microSD fino a 32GB), modulo WiFi, GPS, Bluetooth 3.0 e tutti i sensori di rito.

Il Samsung Galaxy Note, come intuibile dal suo nome, nasce come dispositivo per prendere note. Nella parte bassa, a destra del connettore micro-USB, è nascosta una S-Pen. Quella che all’apparenza può sembrare una semplice stylus, in realtà è molto di più Samsung ha realizzato questo particolare accessorio studiandolo appositamente per il Note. Grazie all’apposito pulsante posto sulla S-Pen sarà infatti possibile effettuare determinate gesture per richiamare app, tornare indietro senza premere uno dei due tasti capacitivi e altro ancora. Grazie all’applicazione S Memo, disponibile solo su Galaxy Note, è possibile sfruttare questa S-Pen per scrivere note o appuntare qualsiasi cosa passi per la testa.

Un dispositivo così “diverso” porta con se delle inevitabili limitazioni: il Galaxy Note è infatti più comodo di un tablet, ma assai più scomodo di uno smartphone. Può essere utilizzato con una sola mano ma risulta quasi impossibile toccare con il pollice tre delle quattro estremità angolari del display. Questo rende assai scomodo l’utilizzo del device con una sola mano, a meno che non possediate delle falangi maledettamente lunghe. Però uno schermo così grande può rendere assai più comoda la visualizzazione di un sito web, la scritta a mano, la visione di un film o una sfida ad Angry Birds.


Prodotto: Galaxy Note
Produttore: Samsung
Prezzo: dai 499€ ai 599€ in base alle offerte
Giudizio: 8/10 – Si tratta di un dispositivo nuovo nel suo genere, un mix tra un tablet e uno smartphone. Molti lo possono considerare più comodo di un tablet, mentre altri più scomodo di un normale smartphone. Come in tutte le cose, la scelta dell’acquisto è soggettiva. Se cercate un dispositivo che sostituisca il vostro tablet e che vi consenta anche di lasciare a casa lo smartphone, allora il Galaxy Note potrebbe essere quello adatto a voi. Se invece utilizzate lo smartphone per inviare tweet, consultare la posta, mandare SMS o nuove email mediamente 10 volte al minuto, vi sconsigliamo assolutamente l’acquisto del Note.
Dove Acquistare: nei migliori negozi di telefonia.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS