iPhone 5: nuovo chip WiFi a risparmio energetico

650
0
CONDIVIDI

Si, siamo curiosi di conoscere le caratteristiche estetiche del nuovo iPhone, ma sicuramente sarebbe molto più importante capire cosa cambierà internamente in questo rivoluzionario melafonino. Utilizzo il termine rivoluzionario poiché sarà il primo iPhone a mettere a disposizione uno schermo più grande, cosa mai accaduta dal 2007 ad oggi.

Secondo 9to5mac, il futuro iPhone monterà un chip Broadcom BCM4334, un’evoluzione dell’attuale BCM4330 utilizzato sui nuovi iPad e sugli iPhone 4S. Questo

AnandTech riferisce:

BCM4334 è l’evoluzione del BCM4330 che abbiamo visto in un gruppo di dispositivi. BCM4334 passa da un processo produttivo a 65nm a 40nm, che offre una riduzione del profilo di potenza. Broadcom afferma di aver lavorato e raffinato il design dell’attuale BCM4330 fornendogli un fabbisogno di potenza ridotto di un ulteriore 40-50% e ridotto drasticamente l’alimentazione in standby di 3 ordini di grandezza. Ho chiesto a Broadcom di darmi una stima realistica del consumo di energia – BCM4330 in modalità full Rx consuma circa 68mA, BCM4334 consuma 36mA alla stessa tensione, tanto per fare un esempio di riduzione.

Quindi questo nuovo chip prolungherà la vita della betteria, ma non solo. Esso metterà anche a disposizione il modulo Bluetooth 4.0, radio FM e un dual-band Wi-Fi con Wi-Fi Direct.

Il Broadcom BCM4334 fornisce un sistema completo di connettività wireless con bassissimo consumo energetico per i dispositivi mass market smartphone. Utilizzando tecniche di progettazione avanzate e tecnologia di processo a 40nm per ridurre la potenza attiva e inattiva, il BCM4334 è stato progettato per soddisfare le esigenze di dispositivi altamente mobili che richiedono il minimo consumo di potenza e dimensioni compatte offrendo allo stesso tempo Wi-Fi dual-band. Il chip include IEEE 802.11 a/b/g/n con flusso singolo MAC/baseband/radio,Bluetooth 4.0 + HS, e un ricevitore radio FM integrato. Il dispositivo dispone inoltre di combinate e avanzate tecniche di commutazione che consentono  di operare simultaneamente con supporto per la connettività di rete con una banda che permette anche lo streaming di contenuti attraverso tecnologie come Wi-Fi Display e Wi-Fi Direct.

Questo chip consentirà ad Apple di implementare la tecnologia AirDrop anche su iPhone? I presupposti ci sono tutti, staremo a vedere.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS