HTC One V: la recensione

1194
0
CONDIVIDI

Da qualche settimana è approdata sul mercato italiano la nuova serie One di HTC. Questa nuova linea di smartphone presenta tre diversi dispositivi, il One X, One S e One V. Quest’oggi vi andiamo a recensire l’HTC One V: dispositivo ritenuto entry-level per via del suo prezzo ma che possiede delle ottime features.

Innanzitutto, il One V è realizzato con ottimi materiali e con un design che ricorda molto il vecchio HTC Hero, con quella parte bassa leggermente curva. La scocca unibody in alluminio lo rende piacevole al tatto e abbastanza robusto, ma purtroppo impedisce di avere accesso alla batteria e quindi di sostituirla senza ricorrere all’assistenza. La parte frontale è caratterizzata da un ampio display da 3,7 pollici avente risoluzione 480 x 800. Devo ammettere che su un dispositivo ritenuto “entry-level” non mi aspettavo un display così qualitativamente valido, con colori luminosi che rendono i vari particolari ben definiti. Sempre qui troviamo tre pulsanti capacitivi caratteristici di Android Ice Cream Sandwich, mentre sui lati sono presenti porta mini-USB e i pulsanti del volume.

In quanto a dimensioni, il One V è alto 12 cm circa, largo 6 cm e spesso poco più di 9 mm (come l’iPhone 4S). Il peso è quasi percettibile, appena 115 grammi con batteria. Nella parte posteriore troviamo il flash LED e una discreta camera da 5 megapixel in grado di scattare delle buone foto e di registrare video a 720p, anche in rallenty. Tale camera mette a disposizione un’apertura F2.0, obiettivo da 28mm e un chip dedicato per massime prestazioni durante lo scatto delle foto o durante le riprese video. Vi è anche la possibilità di scattare foto durante la registrazione di un video in HD. Purtroppo non è presente una camera frontale.

Foto scattata con i 5 megapixel del One V

Il processore da 1 Ghz e i 512 MB di RAM di cui è dotato garantiscono una buona fluidità al sistema operativo Android 4.0, che durante le nostre varie prove si è comportato sempre egregiamente. I 4 GB di memoria interna non sono certo molti, ma per fortuna è presente uno slot di espansione che supporta microSD (compatibile con SD 2.0). Per quanto riguarda la parte multimediale, il nuovo One V supporta la riproduzione dei formai .aac, .amr, .ogg, .m4a, .mid, .mp3, .wav, .wma (Windows Media Audio 9), 3gp, .3g2, .mp4, .wmv (Windows Media Video 9), .avi (MP4 ASP e MP3) e la registrazione audio .amr e video .mp4.

Non potevano di certo mancare i vari sensori, come quello di prossimità, di luce ambientale, giroscopio, il GPS, jack da 3,5 mm e gli immancabili moduli WiFi b/g/n e Bluetooth 4.0. La parte audio è forse uno degli aspetti migliori di questo smartphone, insieme al display, grazie alla qualità Beats Audio. Per finire, parliamo della batteria: con un utilizzo medio/intenso abbiamo verificato che la batteria arriva tranquillamente a fine giornata. Quindi perfettamente nella media con i top-smartphone in commercio.

Ci teniamo a sottolineare che abbiamo in test questo smartphone da due settimane circa e non abbiamo riscontrato problemi di eccessiva sensibilità della scocca, come invece era accaduto ad alcuni possessori di One S. Vi lasciamo ora alla nostra videorecensione.


Prodotto: One V
Produttore: HTC
Prezzo: poco più di 300€
Giudizio: 7/10 – Per essere un entry-level devo ammettere che HTC ha svolto veramente un ottimo lavoro. Spendendo 300€ vi portare a casa un dispositivo con Android 4.0, scocca in alluminio e display da 3,7 pollici dalla buona qualità. A questo aggiungiamo poi il GPS, modulo WiFi e tutte quelle altre caratteristiche presenti anche in uno smartphone di fascia alta.
Dove Acquistare: nei migliori negozi di telefonia.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS