RIM si affida a J.P. Morgan per i licenziamenti

512
0
CONDIVIDI

RIM ha intenzione di licenziare 16.000 dei suoi dipendenti, e per farlo nel migliore dei modi si è affidata alla nota società J.P. Morgan. La società che ha dato vita al fenomeno BlackBerry sta riorganizzando la propria struttura interna per porre fine alla drastica discesa verso il baratro. J.P. Morgan aiuterà i pochi dirigenti RIM rimasti nello scegliere le strategie e le partnership da adottare per tornare ai fasti di una volta.

Ecco cosa ha riferito la società nel suo ultimo comunicato stampa:

In termini di sfide, RIM sta attraversando una trasformazione significativa, mentre ci muoviamo verso il lancio di BlackBerry 10, e la nostra performance finanziaria continuerà ad essere una sfida per i prossimi trimestri. L’attuale ambiente competitivo sta influenzando il nostro business sotto forma di minori volumi e delle dinamiche dei prezzi altamente competitivi sul mercato, e ci aspettiamo che i nostri risultati del 1° trimestre riflettano questa scelta. Stiamo continuando a essere aggressivi per salvaguardare il business dei nostri clienti – sia delle imprese che dei consumatori – in tutto il mondo, e i nostri team stanno lavorando sodo per fornire a costi competitivi, soluzioni ricche di funzionalità per la nostra base di clienti globale. Sul lato positivo, ci aspettiamo di aumentare ulteriormente la nostra posizione di liquidità nel Q1.

La società canadese ha però elencato una serie di passi in avanti fatti in questi ultimi mesi. Ve li proponiamo qui sotto:

  • La conferenza annuale BlackBerry World e il nuovo BlackBerry 10 hanno avuto luogo all’inizio di questo mese ed entrambi sono stati un enorme successo. Più di 5.000 sviluppatori, partner, operatori mobili e clienti aziendali provenienti da 115 paesi diversi hanno visto i primi scorci della nostra prossima generazione di piattaforme BlackBerry 10 e la loro risposta è stata incoraggiante.
  • I nostri partner sviluppatori si sono dimostrati entusiasti dell’unità prototipo BlackBerry 10 Dev Alpha che abbiamo distribuito al BlackBerry World e molti sono a buon punto nello sviluppo delle loro applicazioni che saranno pronte per il lancio di BlackBerry 10 nella seconda parte del 2012.
  • Il sostegno e l’entusiasmo dalla nostra comunità di sviluppatori si riflette anche nella nostra crescita di app, dove ora disponiamo di più di 80.000 applicazioni, il che rappresenta un aumento del 220% rispetto ad un anno fa, e più di 15.000 applicazioni per PlayBook, molte di più rispetto alle 2.000 dello scorso anno. Crediamo che questo fa ben sperare per il nostro ecosistema, soprattutto in vista del lancio di BlackBerry 10.
  • Stiamo facendo progressi costanti con l’innovazione della nostra prossima generazione della piattaforma  BlackBerry 10, che è ancora sulla buona strada per essere lanciata nella seconda parte del 2012.
  • La nostra base di abbonati globale ha continuato a crescere in questo trimestre arrivando a circa 78 milioni, trainata principalmente dalla crescita dei mercati internazionali. La nostra base di utenti BBM è cresciuta fino a toccare quota 59 milioni di utenti a livello globale.
  • Il nostro marchio si è rafforzato a livello internazionale grazie al successo dei due nuovi telefoni BlackBerry 7 lanciati in India e in America Latina.

fonte | @settebit

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS