WashApp: l’app realizzata grazie al progetto Vodafone Open

570
0
CONDIVIDI

Tutti coloro che hanno sempre visto la lavatrice come un mostro mangia-vestiti, oggi possono contare su WashApp, un’app che rivela rimedi, trucchi e segreti per “lavare” ogni dubbio su come fare un bucato perfetto.

Questa applicazione, nata da un’idea di Stefania Lobosco, è stata sviluppata nell’ambito del progetto Vodafone Open, di cui vi abbiamo parlato qui. Stefania ha candidato tramite il sito web open.vodafone.it la sua idea di app, che è stata selezionata fra più di 300 proposte dal comitato scientifico di Open e realizzata da un team di sviluppatori Vodafone.

WashApp, è l’app ideale per i giovani studenti fuorisede, i single alle prime armi con il bucato, ma anche per le mamme lavoratrici con poco tempo e tanti panni da lavare. Essa è stata infatti creata con lo scopo di aiutare a limitare al massimo i danni provocati dalla lavatrice, grazie a numerose funzioni, tra cui una preziosa lavatrice virtuale.

Stefania Lobosco ha dichiarato:

L’app consente di selezionare da un vasto database diverse tipologie di capi di tessuti e colori differenti per sapere con certezza se possono essere lavati insieme e con quali modalità di lavaggio. WashApp permette, inoltre, di accedere ad un ricco elenco di macchie per conoscere tutti i rimedi per eliminarle, ad una sezione simboli per interpretare gli incomprensibili geroglifici presenti sulle etichette degli indumenti e di visualizzare una serie di consigli per salvaguardare al meglio i tuoi capi e l’ambiente.

WashApp è ora disponibile gratuitamente su Google Play, da cui si potrà scaricare prossimamente anche la versione PRO, con funzioni più sofisticate e database ancora più vasti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS